Solo un infermiere sa cosa significa fare questo lavoro.

Rotazione Infermieristica: necessaria per combattere burnout e demansionamento.

Infermiera dedica una riflessione a tutti i colleghi: solo un infermiere sa cosa significa fare questo lavoro.

Riceviamo e pubblichiamo il messaggio di A., collega innamorata del suo lavoro che vuol condividere un pensiero: solo un infermiere può capire un infermiere.

“Cari colleghi,

se leggerete questa lettera vorrà dire che qualcuno mi ha davvero pubblicata.

Questa frase però non vuol essere l’intro del mio messaggio, tutt’altro. Vuole essere parte del messaggio stesso: ci sembra davvero così difficile essere ascoltati a volte?

Voglio condividere questo pensiero perchè mi sono accorta che all’aperitivo con gli amici, in una conversazione con chi ci vuol bene o semplicemente con persone che conosciamo appena, quando parliamo del nostro lavoro lo vediamo bene che non vengono colti i dettagli importanti. Ma soltanto quelli appariscenti. Da medical drama.

Ma la tv è una cosa, la casacca è un’altra. Sappiamo cosa significano realmente le emozioni e vi nuotiamo dentro, completamente immersi. Sappiamo il rumore della morte. Forse per questo odiamo le vite che non hanno alcun suono.

Siamo a volte considerati manovali della sanità e ci arrabbiamo quando semplicizzano il nostro ruolo. O lo banalizzano. O lo ridicolizzano. Insomma, a volte sembra quasi che in pochi abbiano capito cosa facciamo e perchè abbiamo un ruolo di primo piano nel sistema sanitario.

Ma cosa ne vuol sapere chi ci sta di fronte, se di fronte a lui nessuno ha mai dimostrato angoscia o paura o preoccupazione?

Non riceviamo panettoni a Natale. Da nessuno. Eppure siamo i principali influenti nell’esperienza di malattia. Più del medico, diciamocelo. Perchè durante tutto il percorso con la persona ci stiamo noi.

E ne usciamo influenzati, a nostra volta.

Forse è per questo che è così difficile comprenderci, a volte anche tra colleghi. E’ meraviglioso vedere che chi ci vuole bene prova sempre ad ascoltarci. Ma solo un infermiere potrà capire davvero cosa vuol dire essere un infermiere.”

Potrebbe interessarti...