Tagged: lettere ad assocarenews.it

Infermieri fatevi venire la voglia di lavorare, altrimenti siamo tutti spacciati.

Infermieri fatevi venire la voglia di lavorare, altrimenti siamo tutti spacciati.

Carissimo Direttore di AssoCareNews.it, quando ci si porta il lavoro a casa, con tutto il nervosismo e la stanchezza ad esso correlati, è segno che si è raggiunto ed oltrepassato il limite massimo di sopportazione. Faccio l’infermiere del 1997, quindi ritengo di avere una buona esperienza in materia, anche se non...

Rotazione Infermieristica: necessaria per combattere burnout e demansionamento.

Infermiera: mi hanno negato la mobilità perché ho una patologia cronica. Ho fatto ricorso, ma invano.

Carissimo Direttore di AssoCareNews.it, ho letto la lettera di un collega infermiere che durante la sua carriera soffre di lombosciatalgia e non lo dichiara per paura che non può partecipare alle mobilità e di poter tornare nella sua città. Purtroppo ha ragione le mobilità infermieri nei requisiti di domanda dicono...

Assunzioni di Infermieri bloccate alla Città della Salute di Torino: protesta Nursing Up.

Coordinatore Infermieristico: deve essere buono o cattivo?

La lettera di un collega riapre la discussione sul ruolo del coordinamento nella professione infermieristica. Vittime o aguzzini? Un Infermiere Coordinatore ci racconta la sua vita professionale, molto difficile: tra dirigenza e comparto, tante responsabilità e poca gloria. Ecco il suo scritto. Dott. Marco TapinassiVice-Direttore. Infermiere, webwriter, attentatore di biscotti....

118 toscano: riassetto pericoloso?

Profilo Autista Soccorritore: un riconoscimento necessario.

Riceviamo e pubblichiamo una lettera di Moreno Montanari, presidente di Coes Italia: “si riformi il settore”. Gli autisti soccorritori italiani hanno bisogno del proprio Profilo Professionale. Lo chiede espressamente Moreno Montanari, presidente di Coes Italia, l’organizzazione che rappresenta a livello nazionale gli operatori del settore. RedazioneServizio Redazionale. Share this…FacebookPinterestTwitterLinkedinPrintemail

Suicida dal quinto piano: ragazzo si uccide in ospedale

Infermiere tenta suicidio: dobbiamo impedire queste morti di Stato

Carissimo Direttore di AssoCareNews.it, non scrivo per aggiungere altre polemiche a quanto è successo.​ Essendo anch’io dipendente di una azienda sanitaria capisco e comprendo lo stato d’animo di quei colleghi che sono lontani dalla loro famiglia. Certo che è un diritto ricongiungersi ai propri affetti.​ RedazioneServizio Redazionale. Share this…FacebookPinterestTwitterLinkedinPrintemail

Infermiera scappa dall'Inghilterra

Infermiera rientra da UK: “ho sprecato un anno di vita e lavoro”.

La lettera di una collega emigrata in Inghilterra riapre il dibattito relativo alle proposte lavorative allettanti che poi allettanti non sono. Una giovane collega emiliana ci racconta il rientro dall’esperienza lavorativa in Inghilterra che, come purtroppo anche molti altri colleghi che hanno cercato lavoro all’estero, definisce molto negativa. Share this…FacebookPinterestTwitterLinkedinPrintemail

Infermieri, OSS, Professionisti Sanitari e pausa sigaretta: abolirla o espanderne il diritto?

OSS ha ragione a lamentarsi, ma occorre abolire la “pausa”, non allargarla a tutti. Caso “pausa sigaretta”, Infermiere commenta la lettera dell’OSS che lamentava l’impossibilità di ottenere una pausa senza che si consumi una sigaretta. Il problema è che queste pause, secondo lui, non devono esistere. Dott. Marco TapinassiVice-Direttore. Infermiere, webwriter,...

Oss con attestati fasulli: Ciro se ha il coraggio si deve dimettere, perché non è un Operatore Socio Sanitario.

Continua il dibattito sul “diplomificio” per Operatori Socio Sanitari. Decine di lettere alla redazione segnalano situazioni imbarazzanti. Oggi pubblichiamo la missiva di un OSS, Domenico, che chiede espressamente a Ciro, intervistato qualche giorno fa dalla nostra testata, di dimettersi e di lasciare il lavoro perché non ne ha le competenze...

Assunzioni da altra graduatoria: a che serve fare i concorsi?

Quella persona è solo un truffatore, non è un Operatore Socio Sanitario e allora perché non si licenzia?

Carissimo Direttore, quel signore che si è auto-denunciato e che voi chiamate Ciro non è un OSS, invece di dire cosa devono fare tizio e caio, vada a fare un corso regolare. Perché sul campo apprendi meglio la pratica solamente se l’hai STUDIATA PRIMA!!!! Poca presunzione e faccia il corso! RedazioneServizio...