Pubblicità

Cosa significa è la Pianificazione Assistenziale per un Infermiere? Si tratta di un processo decisionale di esclusiva responsabilità della professione.

Pianificazione dell’Assistenza: l’approccio mentale ed operativo alla base dell’assistenza infermieristica erogata rappresenta il processo decisionale di esclusiva RESPONSABILITA’ degli infermieri, i quali, attraverso il processo di assistenza, secondo una visione olistica, diagnosticano, trattano e prevengono le risposte umane, ossia reazioni di natura biologica, psicologica, sociale e spirituale ad un evento o stress come possono essere una malattia, un infortunio, o un evento di natura psicologica.

Prendere decisioni sull’assistenza alla persona diviene l’Essenza stessa della nostra professione.

I bisogni di assistenza infermieristica della persona assistita originano dai suoi bisogni di salute, e portano allo sviluppo del mandato professionale e dell’esercizio della professione.

Cinque sono le funzioni del ruolo dell’infermiere secondo l’International Council of Nursing:

  • Assistenziale;
  • Organizzativa;
  • Formativa;
  • Ricerca;
  • Consulenza.

Nella funzione assistenziale (core) si realizza la risposta degli infermieri ai bisogni di assistenza infermieristica presenti nel singolo, nella famiglia, nella collettività.

Il processo di assistenza infermieristica è un modo di pensare utilizzato dagli infermieri e rappresenta ciò che fanno, intendendo quindi per processo quel insieme di attività interrelate, svolte all’interno di un contesto organizzativo, in cui determinati input sono trasformati in output.

Il processo di assistenza infermieristica si basa su fasi pianificate, di RESPONSABILITA’ dell’infermiere, che puntano al prodotto SALUTE dell’assistito, ed è un processo dinamico e ciclico, dove il piano di assistenza viene rimodulato in base alle risposte della persona assistita, non si distingue l’inizio e la fine.

E’ centrato sull’assistito e sui suoi bisogni, che ne è parte attiva e copartecipe del progetto di salute. Il processo di assistenza infermieristica è pianificato e diretto al conseguimento di risultati, e può essere applicato in qualsiasi setting assistenziale e settore specialistico.

Se il problema della persona però non può essere risolto?? L’infermiere cerca di alleviarlo per quanto possibile, cercando di far leva sulle risorse della persona, per far comprendere la situazione e attribuirne un significato.

L’infermiere utilizza il pensiero critico per applicare le conoscenze dell’infermieristica ai dati dell’assistito, al fine di pianificare l’assistenza appropriata.

Senza dati dell’utente non si può parlare di assistenza personalizzata, ma cosa più preoccupante, si corre il rischio di dare assistenza rispondendo ai bisogni del personale e della struttura e non del ricoverato

Lo scopo dell’accertamento infermieristico è appunto quello di raccogliere dati sul paziente (individuo, famiglia o comunità) che possano essere usati nella pianificazione e nell’attuazione dell’assistenza.