coordinatore infermiere oss uomo andrea
Pubblicità

Andrea, Infermiere Coordinatore: Favoritismi, politicanti, lecchini. Non se ne può più. Questi comportamenti stanno minando la sanità dalle sue radici.

Andrea è un infermiere coordinatore. Ci scrive per raccontare le estreme difficoltà che vive nel suo ruolo di coordinamento.

“Cara redazione di AssoCareNews.it,

sono coordinatore da appena due anni ma sono stati 24 mesi da urlo. A parte che la metà del tempo eravamo sotto covid (ma la nostra medicina è rimasta no-covid, o almeno così è stata ritenuta perchè abbiamo avuto diversi casi subito trasferiti), ma poi gestire i gruppi ormai è diventata una guerra.

Non per tutti è così, ci sono anche situazioni più gestibili.

Ma coordinare un gruppo, fidatevi, vi da l’idea di come la sanità si stia minando dall’interno. Esistono lecchini, raccomandati, rivoluzionari, politicanti a non finire.

E’ uno zoo senza gabbie e tu sei l’unico custode. Così non si può andare avanti perchè oltre a ciò stai in una pressa con l’organizzazione aziendale che decide e dispone, in barba a tutte le logiche.

A volte anche in barba alla legge ma tanto poi si torna indietro e pace fatta.

Il prossimo anno terminerà l’incarico e credo non mi confermeranno ma se succedesse chiederò garanzie ulteriori che così siamo alla mercè.

Grazie della possibilità, vi seguo perchè a volte proponete dibattiti interni interessanti.

Andrea”.

3 COMMENTS

Comments are closed.