sintomi
Man coughing into his fist, isolated on a gray background
Pubblicità

Coronavirus: i sintomi ufficialmente osservati dagli organi internazionali della Salute e divulgati dal Ministero della Salute. Come riconoscerlo? Quali sono i segni e sintomi più o meno comuni?

Coronavirus: ecco i sintomi più e meno comuni.

Più comuni:

  • febbre;
  • tosse secca;
  • spossatezza.

Meno comuni:

    • indolenzimento e dolori muscolari;
    • mal di gola;
    • diarrea;
    • congiuntivite;
    • mal di testa;
    • perdita del gusto o dell’olfatto;
    • eruzione cutanea o scolorimento delle dita di piedi o mani.

Gravi:

  • difficoltà respiratoria o fiato corto;
  • oppressione o dolore al petto;
  • perdita della facoltà di parola o di movimento.

Se si manifestano questi ultimi, non recarti direttamente dal tuo medico o in una struttura ospedaliera, bensì chiama prima i numeri telefonici organizzati dalle aziende sanitarie e dalle Regioni.

In media, trascorrono 5-6 giorni prima che una persona che ha contratto il virus manifesti i sintomi; il periodo di incubazione può però durare fino a 14 giorni.

Coronavirus: ecco il nostro Speciale. Tutti i giorni le ultime novità dal fronte del COVID-19.

Tra le misure di prevenzione divulgate dagli enti competenti, ricordiamo che la corretta igiene delle mani ricopre un ruolo prioritario.

L’Organizzazione mondiale della sanità (OMS), eseguendo le opportune ricerche, ha suggerito i 5 momenti fondamentali in cui eseguire il lavaggio delle mani.

MOMENTO 1:

Bisogna effettua l’igiene delle mani prima di toccare un paziente, in modo da proteggerlo dai germi patogeni presenti sulle nostre mani.

MOMENTO 2:

Bisogna eseguire l’igiene delle mani immediatamente prima di qualsiasi manovra asettica. In quanto bisogna proteggere il paziente dai germi patogeni, inclusi quelli appartenenti al paziente stesso.

MOMENTO 3:

Eseguire l’igiene delle mani immediatamente dopo l’esposizione ad un liquido biologico, anche dopo aver rimosso i guanti. In modo da proteggere se stesso e l’ambiente sanitario dai germi patogeni.

MOMENTO 4:

Bisogna effettuare l’igiene delle mani dopo aver toccato un paziente per proteggere se stessi e l’ambiente sanitario nei confronti di germi patogeni.

MOMENTO 5:

Bisogna eseguire l’igiene delle mani dopo aver toccato qualsiasi oggetto o mobile nelle immediate vicinanze di un paziente, per non contaminare con germi patogeni se stessi e l’ambiente sanitario.