Pubblicità

Come curare la Gotta? Ecco i rimedi della scienza contro l’iperuricemia. Patologia molto fastidiosa che si può debellare o controllare facilmente.

La gotta è una forma comune e complessa di artrite che può colpire chiunque. È caratterizzato da attacchi improvvisi e gravi di dolore, gonfiore, arrossamento e tenerezza alle articolazioni, spesso l’articolazione alla base dell’alluce. Come curarla?

Un attacco di gotta può verificarsi all’improvviso, spesso svegliarti nel cuore della notte con la sensazione che l’alluce sia in fiamme. L’articolazione colpita è calda, gonfia e così tenera che anche il peso del lenzuolo su di essa può sembrare intollerabile.

I sintomi della gotta possono andare e venire, ma ci sono modi per gestire i sintomi e prevenire le riacutizzazioni.

I test per diagnosticare la gotta possono includere:

  • Test del fluido articolare. Il medico può utilizzare un ago per aspirare il fluido dall’articolazione interessata. I cristalli di urato possono essere visibili quando il fluido viene esaminato al microscopio.
  • Analisi del sangue. Il medico può raccomandare un esame del sangue per misurare i livelli di acido urico e creatinina nel sangue. Tuttavia, i risultati degli esami del sangue possono essere fuorvianti. Alcune persone hanno alti livelli di acido urico, ma non soffrono mai di gotta. E alcune persone hanno segni e sintomi di gotta, ma non hanno livelli insoliti di acido urico nel sangue.
  • Imaging a raggi X. Le radiografie articolari possono essere utili per escludere altre cause di infiammazione articolare.
  • Ultrasuoni. L’ecografia muscoloscheletrica può rilevare i cristalli di urato in un’articolazione o in un tofo. Questa tecnica è più ampiamente utilizzata in Europa che negli Stati Uniti.
  • Scansione TC a doppia energia. Questo tipo di imaging può rilevare la presenza di cristalli di urato in un’articolazione, anche quando non è acutamente infiammata. Questo test non viene utilizzato di routine nella pratica clinica a causa della spesa e non è ampiamente disponibile.

Trattamento.

Il trattamento per la gotta di solito comporta farmaci. I farmaci che tu e il tuo medico sceglierete dipenderanno dal vostro stato di salute attuale e dalle vostre preferenze.

I farmaci per la gotta possono essere usati per trattare attacchi acuti e prevenire attacchi futuri. I farmaci possono anche ridurre il rischio di complicanze della gotta, come lo sviluppo di tofi dai depositi di cristalli di urato.

Farmaci per il trattamento degli attacchi di gotta.

I farmaci usati per trattare attacchi acuti e prevenire attacchi futuri includono:

  • Farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS). I FANS includono opzioni da banco come ibuprofene (Advil, Motrin IB, altri) e naprossene sodico (Aleve), nonché FANS da prescrizione più potenti come indometacina (Indocin) o celecoxib (Celebrex).

Il medico può prescrivere una dose più alta per fermare un attacco acuto, seguita da una dose giornaliera più bassa per prevenire attacchi futuri.

I FANS comportano rischi di mal di stomaco, sanguinamento e ulcere.

  • Colchicina. Il medico può raccomandare la colchicina (Colcrys, Mitigare), un tipo di analgesico che riduce efficacemente il dolore gotta. L’efficacia del farmaco può essere compensata, tuttavia, da effetti collaterali come nausea, vomito e diarrea, soprattutto se assunto a dosi elevate.

Dopo che un attacco di gotta acuto si risolve, il medico può prescrivere una dose giornaliera bassa di colchicina per prevenire futuri attacchi.

  • Corticosteroidi. I farmaci corticosteroidi, come il farmaco prednisone, possono controllare l’infiammazione e il dolore della gotta. I corticosteroidi possono essere in forma di pillola o possono essere iniettati nell’articolazione.

I corticosteroidi sono generalmente usati solo nelle persone con gotta che non possono assumere né FANS né colchicina. Gli effetti collaterali dei corticosteroidi possono includere cambiamenti di umore, aumento dei livelli di zucchero nel sangue e pressione sanguigna elevata.

Farmaci per prevenire le complicazioni della gotta.

Se si trovano diversi attacchi di gotta ogni anno o se gli attacchi di gotta sono meno frequenti ma particolarmente dolorosi, il medico può raccomandare farmaci per ridurre il rischio di complicanze legate alla gotta.

Se hai già dimostrato di danni da gotta ai raggi X delle articolazioni, o hai tofi, malattie renali croniche o calcoli renali, possono essere raccomandati farmaci per abbassare il livello di acido urico nel tuo corpo. Le opzioni includono:

Farmaci che bloccano la produzione di acido urico. Farmaci chiamati inibitori della xantina ossidasi (XOI), inclusi allopurinolo (Aloprim, Lopurin, Zyloprim) e febuxostat (Uloric), limitano la quantità di acido urico prodotto dal corpo. Questo può abbassare il livello di acido urico nel sangue e ridurre il rischio di gotta.

Gli effetti collaterali dell’allopurinolo includono un’eruzione cutanea e una conta ematica bassa. Gli effetti collaterali di febuxostat includono eruzione cutanea, nausea, ridotta funzionalità epatica e aumento del rischio di morte cardiaca.

Farmaco che migliora la rimozione dell’acido urico. Questi farmaci, chiamati uricosurici, includono probenecid (Probalan) e lesinurad (Zurampic).

I farmaci uricosurici migliorano la capacità dei reni di rimuovere l’acido urico dal corpo. Questo può abbassare i livelli di acido urico e ridurre il rischio di gotta, ma il livello di acido urico nelle urine aumenta. Gli effetti collaterali includono eruzione cutanea, mal di stomaco e calcoli renali. Lesinurad può essere assunto solo insieme a un XOI.

Stile di vita e rimedi casalinghi.

I farmaci sono spesso il modo più efficace per trattare la gotta acuta e possono prevenire attacchi ricorrenti di gotta.

Tuttavia, sono importanti anche alcuni cambiamenti nello stile di vita, come ad esempio:

  • Limitare le bevande alcoliche e le bevande dolcificate con zucchero di frutta (fruttosio). Invece, bevi molte bevande analcoliche, soprattutto acqua.
  • Limitare l’assunzione di cibi ricchi di purine, come carne rossa, carni di organi e frutti di mare.
  • Fare esercizio regolarmente e perdere peso. Mantenere un peso sano riduce il rischio di gotta.

Medicina alternativa.

Se i trattamenti per la gotta non funzionano come speravi, potresti essere interessato a provare un approccio alternativo. Prima di provare un tale trattamento da solo, parla con il tuo medico per valutare i benefici ei rischi e scoprire se il trattamento potrebbe interferire con i farmaci per la gotta.

Poiché non ci sono molte ricerche sulle terapie alternative per la gotta, tuttavia, in alcuni casi i rischi non sono noti.

Alcuni alimenti sono stati studiati per il loro potenziale di abbassare i livelli di acido urico, tra cui:

  • Caffè. Gli studi hanno trovato un’associazione tra il consumo di caffè, sia caffè normale che decaffeinato, e livelli più bassi di acido urico, sebbene nessuno studio abbia dimostrato come o perché il caffè possa avere un tale effetto.

Le prove disponibili non sono sufficienti per incoraggiare i non bevitori di caffè a iniziare, ma potrebbero fornire ai ricercatori indizi su nuovi modi per curare la gotta in futuro.

  • Vitamina C. Gli integratori contenenti vitamina C possono ridurre i livelli di acido urico nel sangue. Tuttavia, nessuno studio ha dimostrato che la vitamina C influenzi la frequenza o la gravità degli attacchi di gotta.

Parlate con il vostro medico di quale può essere una dose ragionevole di vitamina C. E non dimenticare che puoi aumentare l’assunzione di vitamina C mangiando più frutta e verdura, soprattutto arance.

  • Ciliegie. È stato segnalato che le ciliegie riducono i livelli di acido urico, oltre a ridurre il numero di attacchi di gotta. Tuttavia, sono necessarie ulteriori ricerche per confermarlo. Mangiare più ciliegie e bere un estratto di ciliegia può essere un modo sicuro per integrare il trattamento della gotta, ma parlane prima con il tuo medico.

Altri trattamenti di medicina complementare e alternativa possono aiutarti a far fronte fino a quando il dolore alla gotta non si attenua o i farmaci non hanno effetto. Ad esempio, le tecniche di rilassamento, come esercizi di respirazione profonda e meditazione, possono aiutarti a distogliere la mente dal dolore.

Chiedere aiuto al medico di fiducia.

Fissa un appuntamento con il tuo medico se hai sintomi comuni alla gotta. Dopo un primo esame, il medico può indirizzarti a uno specialista nella diagnosi e nel trattamento dell’artrite e di altre condizioni infiammatorie articolari (reumatologo).

Ecco alcune informazioni per aiutarti a prepararti per il tuo appuntamento e cosa aspettarti dal tuo medico.

Cosa puoi fare.

Annota i tuoi sintomi, incluso quando sono iniziati e con quale frequenza si verificano.
Prendi nota delle informazioni personali importanti, come eventuali cambiamenti recenti o fattori di stress principali nella tua vita.
Fai un elenco delle tue informazioni mediche chiave, comprese eventuali altre condizioni per le quali sei in trattamento e i nomi di eventuali farmaci, vitamine o integratori che stai assumendo. Il tuo medico vorrà anche sapere se hai una storia familiare di gotta.
Porta con te un familiare o un amico, se possibile. A volte può essere difficile ricordare tutte le informazioni fornite durante un appuntamento. Qualcuno che ti accompagna potrebbe ricordare qualcosa che ti sei perso o dimenticato.
Scrivi le domande da porre al tuo medico. Creare il tuo elenco di domande in anticipo può aiutarti a sfruttare al massimo il tuo tempo con il tuo medico.

Le domande da porre al medico all’appuntamento iniziale includono:

Quali sono le possibili cause dei miei sintomi o della mia condizione?
Quali test mi consigliate?
Ci sono trattamenti o cambiamenti nello stile di vita che potrebbero aiutare i miei sintomi ora?
Dovrei vedere uno specialista?

Le domande da porre se vieni indirizzato a un reumatologo includono:

Quali sono i possibili effetti collaterali dei farmaci che stai prescrivendo?
Quanto tempo dopo l’inizio del trattamento i miei sintomi dovrebbero iniziare a migliorare?
Devo assumere farmaci a lungo termine?
Ho queste altre condizioni di salute. Come posso gestirli al meglio insieme?
Mi consigliate di modificare la mia dieta?
È sicuro per me bere alcolici?
Ci sono dispense o siti web che mi consiglieresti per saperne di più sulla mia condizione?

In caso di ulteriori domande durante i tuoi appuntamenti medici, non esitare a chiedere.

Cosa aspettarsi dal proprio medico.

È probabile che il tuo medico ti chieda una serie di domande. Essere pronti a rispondere può riservare del tempo per esaminare tutti i punti di cui vuoi parlare in modo approfondito.

Il tuo medico potrebbe chiedere:

  • Quali sono i tuoi sintomi?
  • Quando hai manifestato per la prima volta questi sintomi?
  • I tuoi sintomi vanno e vengono? Quante volte?
  • Qualcosa in particolare sembra scatenare i tuoi sintomi, come determinati cibi o stress fisico o emotivo?
  • Sei in cura per altre condizioni mediche?
  • Quali farmaci stai attualmente assumendo, inclusi farmaci da banco e da prescrizione, nonché vitamine e integratori?
  • Qualcuno dei tuoi parenti di primo grado, come un genitore o un fratello, ha una storia di gotta?
  • Cosa mangi in una giornata tipo?
  • Bevi alcolici? In caso affermativo, quanto e quanto spesso?

Bibliografia e Sitografia:

  • Archivio AssoCareNews.itLINK;
  • Gout – Mayo Clinic – LINK.

Leggi anche:

Gotta e Iperuricemia: cos’è, come si manifesta e come si cura.

Allopurinolo: farmaco per contrastare formazione abnorme di acido urico.

4 COMMENTS

Comments are closed.