Esplosione tangenziale Bologna: 1 morto e 70 feriti!

Esplosione tangenziale Bologna: 3 morti e 100 feriti!
Esplosione tangenziale Bologna: 3 morti e 100 feriti!

Un violento incendio, seguito da diverse esplosioni, sarebbe stato causato da un incidente stradale in tangenziale fra un camion che trasportava sostanze infiammabili e alcune auto. Il rogo si è sviluppato poco prima delle 14 a Borgo Panigale, alla periferia di Bologna. Un morto e 70 feriti.

Nella zona sono anche scoppiati i vetri di molte abitazioni. Il ponte sulla via Emilia è parzialmente crollato: sulla corsia dell’autostrada c’è un vasto squarcio provocato dall’esplosione. L’autostrada è chiusa in entrambe le direzioni e probabilmente ci vorrà molto tempo per ripristinare la viabilità sul tratto, appunto, che collega l’Autosole con la Bologna-Taranto e che collega l’Italia da est a ovest.

IL VIDEO delle immagini aeree dell’esplosione sulla A14

L’esplosione ha coinvolto anche numerose auto che si trovavano sotto il ponte in alcune concessionarie. Anche alcuni addetti delle concessionarie sarebbero rimasti feriti. La zona è stata isolata per favorire i soccorsi, ma anche per il timore di ulteriori crolli. Molte le squadre dei vigili del fuoco impegnate, con l’aiuto di alcuni elicotteri, a domare le fiamme.

Il ponte crollato a Bologna dopo la tremenda esplosione.
Il ponte crollato a Bologna dopo la tremenda esplosione.

Squarcio in A14, in fumo supporti di legno – L’esplosione dell’automezzo andato in fiamme ha determinato lo squarcio e il crollo di una porzione della sede autostradale sul ponte che sovrasta la via Emilia. Intorno all’area dell’esplosione sono andati in fumo tutti i supporti di legno che costeggiano il ponte e fungono anche da barriere fonoassorbenti oltre che da strutture di protezione. La deflagrazione ha fatto andare in frantumi le vetrate di una concessionaria auto Peugeot e Citroen e ha investito diversi mezzi parcheggiati di fronte alla struttura che sono state danneggiate. La deflagrazione ha fatto tremare le vetrate anche di diversi appartamenti e diverse case della zona alcune andate in frantumi. Diversi sono gli infissi divelti dei caseggiati che si affacciano proprio sulla Via Emilia.

La cisterna esplosa.
La cisterna esplosa.

Immediata l’attivazione della macchina del soccorso. Infermieri e Medici impegnati per l’emergenza. Il bilancio è pesante: 1 morti o circa 70 feriti.

Due feriti gravi sono stati traspoetatr nei centri grandi ustionati di Parma e Cesena, tutti gli altri negli ospedali del Bolognese.

Fonte: Ansa.it – AssoCareNews.it

Potrebbe interessarti...