histats.com

Volumi Polmonari Statici: cosa sono e quali sono. Vademecum per Medici e Infermieri.

Volumi Polmonari Statici: cosa sono e quali sono. Vademecum per Medici e Infermieri.

I volumi polmonari statici: cosa sono e quali sono? Ecco un piccolo vademecum per Medici e Infermieri.

I volumi polmonari statici rappresentano tutte le unità base di volumi che non possono essere divisibili ulteriormente. La quantità espressa in litri, in seguito riportata, può variare in base all’età, sesso, altezza, peso, superficie corporea e processi di tipo fisiologico o patologico.

I volumi polmonari statici sono:

  • Capacità polmonare totale (CPT): rappresenta la quantità totale di gas presenti nei polmoni dopo un’inspirazione profonda. Il totale è rappresentato dall’insieme tra Capacità inspiratoria e la Capacità funzionale residua, ed è di circa 6 litri.
  • Capacità inspiratoria (CI):rappresenta la quantità di aria che entra nei polmoni eseguendo un’inspirazione profonda dopo una normale espirazione. Essa è costituita dall’unione tra Volume corrente e Volume di riserva inspiratoria, ed è di circa 3 litri.
  • Capacità funzionale residua (CFR):rappresenta la quantità di aria presente nei polmoni dopo un’espirazione normale. Essa è costituita da Volume di riserva espiratoria e da Volume residuo, ed è di circa 3 litri.

Vediamo per primi i componenti della Capacità inspiratoria. Come abbiamo precedentemente detto essa è costituita da:

  • Volume corrente (Vc): rappresenta la quantità di aria che viene inspirata o espirata ad ogni atto respiratorio, essa corrisponde a circa 0,5 litri.
  • Volume di riserva inspiratoria (VRI): rappresenta la quantità di aria che riusciamo a introdurre con un’inspirazione profonda, senza prendere in considerazione la quantità introdotta con l’inspirazione normale. Volume a cui corrisponde: 2,5 litri.

Invece la Capacità funzionale residua (CFR) è costituita da:

  • Volume di riserva espiratoria (VRE): rappresenta la quantità di aria che riusciamo a espellere con un’espirazione profonda, senza prendere in considerazione la quantità espulsa con l’espirazione normale. Volume a cui corrisponde: 1,5 litri.
  • Volume residuo (VR): rappresenta l’aria rimasta nei polmoni dopo un’espirazione profonda. Essa è di circa 1,5 litri.

Trattiamo in fine la Capacità Vitale (CV): rappresenta l’unione tra Volume corrente, Volume di riserva inspiratoria e Volume di riserva espiratoria.  Ovvero rappresenta la quantità di aria che entra con un’inspirazione profonda dopo un’espirazione profonda. Essa è di circa 4,5 litri.

Avatar

Dott.ssa Lorisa Katra

Infermiera AUSL Toscana Centro, Ex studente AOU Careggi, Social Media Manager di AssoCareNews.it. Forte sostenitrice della relazione e della comunicazione. Curiosità, gentilezza e passione per il cambiamento sono miei punti cardine. Quando svesto la casacca non esiste dolce che non possa preparare.

© 2019-2020 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2019 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Bologna.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Giulia De Francesco, Lorisa Katra, Michela Ciavarella, Giovanni Maria Scupola, Ivan Santoro, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici PEC

Redazione Emilia Romagna: Viale Spadolini, 13 – Ravenna – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: