histats.com

Deliveroo e Croce Rossa: perché formare i fattorini al soccorso in emergenza?

Deliveroo e Croce Rossa: perché formare i fattorini al soccorso in emergenza?
Deliveroo: la nota Azienda che porta cibo a domicilio

Pizza, hamburger e salvamento

Deliveroo: la nota azienda che ti porta il cibo a domicilio si è organizzata per formare i propri fattorini ciclomuniti! Grazie alla Croce Rossa Italiana adesso porterà soccorso ai passanti e clienti in emergenza! L’iniziativa si chiama LifeCyrcle e in Italia ha iniziato a Milano e Roma con corsi di formazione per i propri dipendenti su due route. I corsi hanno l’obiettivo di formare sulle tecniche di soccorso i propri fattorini-ciclisti avvalendosi dell’esperienza dei formatori della CRI.

I rappresentanti dell’Azienda e della CRI si sono così espressi all’Ansa: “I nostri rider” dichiara il manager di Deliveroo Italia, Matteo Sarzana “sono una presenza positiva nelle strade delle città dove operano e siamo certi che le competenze che acquisiranno grazie a questa iniziativa possano fare la differenza in caso di necessità e rivelarsi utili anche nella vita di tutti i giorni”. Soddisfatta della collaborazione anche la presidente della Croce Rossa Italiana di Roma, Debora Diodati, ritenendo “fondamentale diffondere la cultura delle manovre salvavita e del soccorso per salvare vite umane”.

Un’iniziativa che ha suscitato una reazione polemica da parte dei migliaia di professionisti attori dell’area di emergenza/urgenza e di area critica. Se da un lato si educa le persone ad allertare precocemente i soccorsi e attuare le primissime manovre salvavita, dall’altro desta preoccupazione la possibilità che la prima risposta a un evento critico possa essere un fattorino impegnato alla consegna di sushi, pizza e hamburgers. In particolare emergono dubbi rispetto alla sicurezza dei cittadini.

Redazione

Servizio Redazionale.

© 2019-2020 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2019 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Bologna.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Giulia De Francesco, Giovanni Maria Scupola, Ivan Santoro, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici PEC

Redazione Emilia Romagna: Viale Spadolini, 13 – Ravenna – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394