Pubblicità

Cos’è la Pleurite e da cosa è causata. Ecco segni, sintomi e rimedi per una patologia che va trattata con tempestività.

La Pleurite è una condizione in cui la pleura – due grandi e sottili strati di tessuto che separano i polmoni dalla parete toracica – si infiamma. La patologia provoca un dolore toracico acuto (dolore pleurico) che peggiora durante la respirazione.

Come dicevamo si tratta di una infiammazione della pleura, che può provocare:

  • dispnea;
  • dolore toracico;
  • febbre;
  • tosse.

in questo periodo di Pandemia Covid-19 è importantissimo riconoscerla precocemente e trattarla adeguatamente.

Le pleure.

Uno strato pleurico di tessuto avvolge l’esterno dei polmoni.

L’altro strato pleurico riveste la parete toracica interna. Tra questi due strati c’è un piccolo spazio (spazio pleurico) che di solito è riempito con una quantità molto piccola di liquido.

Normalmente, questi strati si comportano come due pezzi di raso liscio che scivolano l’uno sull’altro, consentendo ai polmoni di espandersi e contrarsi quando si respira.

Se hai la pleurite, questi tessuti si gonfiano e si infiammano. Di conseguenza, i due strati della membrana pleurica si sfregano l’uno contro l’altro come due pezzi di carta vetrata, producendo dolore quando inspiri ed espiri. Il dolore pleurico diminuisce o si ferma quando trattieni il respiro.

Il trattamento della pleurite comporta il controllo del dolore e il trattamento della condizione sottostante.

Segni e sintomi.

Segni e sintomi della pleurite potrebbero includere:

  • dolore al petto (che peggiora quando si respira, si tossisce o si starnutisce);
  • mancanza di respiro (perché stai cercando di ridurre al minimo l’inspirazione e l’espirazione);
  • tosse (solo in alcuni casi);
  • febbre (solo in alcuni casi).

Il dolore causato dalla pleurite potrebbe peggiorare con il movimento della parte superiore del corpo e può irradiarsi alle spalle o alla schiena.

La pleurite può essere accompagnata da versamento pleurico, atelettasia o empiema:

  • Versamento pleurico. In alcuni casi di pleurite, il liquido si accumula nel piccolo spazio tra i due strati di tessuto. Questo si chiama versamento pleurico. Quando c’è una discreta quantità di liquido, il dolore pleurico diminuisce o scompare perché i due strati di pleura non sono più a contatto e non si sfregano insieme.
  • Atelettasia. Una grande quantità di liquido nello spazio pleurico può creare pressione, comprimendo il polmone al punto che collassa parzialmente o completamente (atelettasia). Ciò rende difficile la respirazione e potrebbe causare tosse.
  • Empiema. Il fluido in eccesso può anche essere infettato, provocando un accumulo di pus. Un empiema è spesso accompagnato da febbre.

Quando è necessario allertare il proprio medico di fiducia?

Chiama subito il tuo medico se avverti un dolore toracico intenso e inspiegabile durante la respirazione. Potresti avere un problema ai polmoni, al cuore o alla pleura o una malattia sottostante per la quale hai bisogno di cure mediche immediate.

Le cause della Pleurite.

Una varietà di condizioni sottostanti può causare pleurite.

Le cause principali includono:

  • infezione virale, come l’influenza (influenza);
  • infezione batterica, come la polmonite;
  • infezione fungina;
  • disturbi autoimmuni, come l’artrite reumatoide o il lupus;
  • cancro ai polmoni vicino alla superficie pleurica;
  • embolia polmonare;
  • tubercolosi (TB);
  • frattura o trauma delle costole;
  • alcune malattie ereditarie, come l’anemia falciforme;
  • alcuni farmaci.

Se sentite che qualcosa non va nei vostri polmoni o avvertite uno dei segni e sintomi prima elencati allertate subito il vostro Medico o il vostro Infermiere di fiducia, che vi indirizzerà verso uno specialista e saprà riconoscere la vera entità del problema rilevando anche i vostri Parametri Vitali.

Leggi anche:

Polmonite. Tutto quello che devi sapere su questa Patologia.

Polmoni: organi fondamentali per gli scambi gassosi e per la sopravvivenza dell’individuo.

Coronavirus: non crea solo danni ai polmoni, ma anche sistema nervoso centrale.