merrem meropenem
Pubblicità

Merrem: che cos’è? Qual’è il suo principio attivo? Quali indicazioni ed effetti collaterali? Si può usare in gravidanza? Tutto sul Meropenem.

Merrem è un farmaco riservato all’uso ospedaliero a base del principio attivo Meropenem.

Appartiene ad un gruppo di farmaci denominati antibiotici carbapenemici.

Indicazioni.

Merrem è particolarmente indicato in caso di:

  • Infezioni a carico dei polmoni;
  • Infezioni ai polmoni e ai bronchi in pazienti che soffrono di fibrosi cistica;
  • Cistiti complicate;
  • Infezioni complicate nell’addome;
  • Infezioni che si possono contrarre durante o dopo il parto;
  • Setticemia;
  • Infezioni complicate della pelle e dei tessuti molli;
  • Infezioni batteriche acute del cervello (meningite).

Merrem può essere utilizzato nel trattamento dei pazienti neutropenici con febbre che si sospetti sia dovuta ad infezione batterica.

Effetti collaterali.

Come tutti i medicinali, questo medicinale può causare effetti indesiderati sebbene non tutte le persone li manifestino.

Reazioni allergiche gravi.

Se compare una reazione allergica grave, interrompere la somministrazione e avvertire immediatamente al medico. Potrebbe aver bisogno di cure mediche urgenti.

I segni di queste reazioni allergiche comprendono l’insorgenza improvvisa di:

  • Grave eruzione cutanea, prurito o orticaria.
  • Gonfiore del viso, delle labbra, della lingua o di altre parti del corpo.
  • Affanno, respiro asmatico o difficoltà di respirazione.
Danno ai globuli rossi (non noti).

I segni di tale danno comprendono:

  • Affanno in momenti inaspettati.
  • Colorazione rossa o marrone delle urine.

Se dovesse notare uno dei segni sopra riportati, consulti immediatamente un medico.

Altri possibili effetti indesiderati:

Comuni (può interessare fino a 1 paziente su 10)

  • Dolori addominali.
  • Sensazione di malessere e nausea.
  • Diarrea.
  • Mal di testa.
  • Eruzione cutanea, pelle pruriginosa.
  • Dolore ed infiammazione.
  • Aumento del numero delle piastrine nel sangue.
  • Alterazioni degli esami del sangue, compresi quelli che mostrano la funzionalità del fegato.

Non comuni (può interessare fino a 1 paziente su 100)

  • Alterazioni del sangue, che comprendono una riduzione del numero delle piastrine, aumento del numero di alcuni globuli bianchi, diminuzione del numero di altre cellule bianche ed aumento della bilirubina.
  • Modificazioni negli esami del sangue, inclusi gli esami che indicano quanto bene stiano lavorando i vostri reni.
  •  Sensazione di formicolio (spilli e aghi).
  • Infezioni della bocca o della vagina causate da un fungo .
  • Infiammazione intestinale con diarrea.
  • Dolore alle vene quando si inietta Merrem.
  • Altre alterazioni del sangue.
  • Comparsa improvvisa di grave eruzione cutanea o formazione di bolle o desquamazione della pelle. Queste manifestazioni possono essere associate a febbre alta e dolore articolare.

Rari (può interessare fino a 1 paziente su 1.000)

  • Attacchi convulsivi.

Gravidanza e allattamento.

E’ preferibile evitare l’assunzione di meropenem durante la gravidanza. Il suo medico deciderà se deve usare meropenem.

È importante che comunichi al suo medico se sta allattando o se intende allattare prima di assumere meropenem.

Piccole quantità di farmaco possono passare nel latte materno e possono avere un’influenza sul bambino (fonte: my-personaltrainer.it).

3 COMMENTS

Comments are closed.