histats.com

Sperimentazione su animali: i dati sono spaventosi!

Sperimentazione su animali: i dati sono spaventosi!

Sperimentazione su animali: lettrice ci scrive per sollevare un dibattito sui dati diffusi negli ultimi anni dal Ministero della Salute.

Riceviamo un’interessante lettera destinata ad aprire ancora una volta dibattito sulla ricerca scientifica ed uno dei suoi aspetti più crudi: la sperimentazione sugli animali.

Gentile Redazione,

mi chiamo Laura Colombo e sono un’Operatrice Socio Sanitaria che vi legge spesso.

Prima di diventare Oss però, sono una laureata in Biotecnologie e sebbene non abbia mai lavorato sulle sperimentazioni scientifiche, so bene di cosa parliamo.

Vi scrivo nella speranza di divulgare i dati delle sperimentazioni sugli animali, prodotti dal Ministero della Salute, secondo il decreto legislativo 26/2014.

Questi dati, permettetemi di dirlo, a mio avviso sono spaventosi.

In Italia soltanto nell’anno solare 2016 sono stati oggetto di sperimentazione 611.707 esemplari di animali, 1676 circa ogni giorno, 1.16 ogni minuto.

Ogni minuto un animale riceve un trattamento sperimentale.

A mio parere non esistono specie di serie A e specie di serie B, ma cercando di argomentare secondo le logiche di qualcuno, è doveroso riportare come non siano assolutamente soltanto topi e ratti che ricevono queste attenzioni.

Tra gli esemplari che ogni anno subìscono trattamenti troviamo 486 cani, 15mila conigli, 19 tra cavalli e asini e ancora pecore, bovini, suini.

La cosa terribile è che sempre attraverso questo report viene riportato anche l’esito del trattamento (saltando la parte di sofferenza che questi animali ricevono).

Quasi 1 esemplare su 20, il 5% dei 611.707 non si risveglia dal trattamento.

Questa percentuale aumenta a livelli vertiginosi nel caso ad esempio dei suini, dove si tocca il 35% (541 non risvegli su 1534 esemplari coinvolti).

Dei restanti esemplari, 65.230 su 611.707, ovvero il 10%, ha conseguenze gravi non specificate.

Io reputo tutto questo inaccettabile.

Non voglio aggiungere altri commenti, i numeri si commentano da soli. Credo molto nel progresso, dovremmo però non smettere di confrontarci su come renderlo sostenibile per il mondo animale.

Noi compresi.

Grazie dell’attenzione,

Laura Colombo

****

Ringraziamo Laura della condivisione,

l’argomento è sensibile, il progresso scientifico di cui parli è necessario ma i dati non lasciano certamente indifferenti a livello emotivo. Vogliamo pertanto lasciare a chi legge la possibilità di esprimersi:

Siete a favore o contrari a queste sperimentazioni?

Scriveteci a redazione@assocarenews.it

Redazione

Servizio Redazionale.

© 2019-2020 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2019 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Bologna.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Giulia De Francesco, Giovanni Maria Scupola, Ivan Santoro, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici PEC

Redazione Emilia Romagna: Viale Spadolini, 13 – Ravenna – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394