Pubblicità

Chiara, Infermiera: “Lavoro in una clinica privata del nord Italia, non ho giorni liberi e guadagno ugualmente meno di un OSS!”

Raccontiamo la storia di Chiara, infermiera neoassunta in una clinica privata del nord Italia che ci ha scritto per raccontare la realtà in cui lei lavora.

“Gentilissima redazione di Assocarenews.it,

mi chiamo Chiara, sono un infermiera laureata da pochi anni, ancora non avevo trovato un lavoro “stabile”, che durasse almeno per più di tre mesi, finché non mi hanno chiamato nella clinica di cui vi voglio raccontare.

Dopo un breve colloquio mi è stato subito offerta la possibilità di entrare a far parte dello staff con un contratto di un anno e con la possibilità e la promessa di poterlo rinnovare. L’ambiente di lavoro era bello, nuovo, in contatto con altri giovani infermieri con cui confrontarsi. Accettai subito, ignara del resto.

Iniziai a lavorare dal giorno successivo, l’orario mi veniva comunicato di settimana in settimana, e non avevo quasi mai un giorno di libero. La situazione non era un problema per me, volevo guadagnare per pagarmi l’affitto e le altre spese che una giovane ragazza come me deve sostenere.

Arrivato il giorno della paga, sentivo le mie colleghe OSS parlare di quando avevano guadagnato quel mese, mentre si confrontavano. Io non avevo ancora visto però quanto avevo guadagnato, ma sentendo loro già stavo pensando che potevo permettermi di fare una cena fuori in più o di poter fare un nuovo regalino al mio nipote.

Ecco però la triste verità, quando vidi quanto avevo guadagnato!

Una cifra nettamente inferiore a quella delle mie colleghe OSS, chiesi delucidazioni il giorno successivo nell’ufficio amministrativo della clinica per cui lavoravo. Scoprì che essendo assunta da poco non avevo tanti dei benefit di cui godevano le mie colleghe. In più un altro punto a mio sfavore era che avevo un contratto dell’area della sanità privata in cui si guadagna realmente poco.

Ecco quindi perché, anche se lavoro in una clinica privata del nord Italia e non ho giorni liberi, guadagno ugualmente meno di un OSS!

Delusa certo, ma continuerò a lavorare in questa clinica, con una consapevolezza in più. Purtroppo non riesco a trovare un luogo di lavoro migliore. ”

Chiara non smettere mai di cercare di migliorare la tua situazione lavorativa, la ricerca di un buon posto di lavoro deve essere cotante, non arrenderti! Ti auguriamo tanta fortuna per il tuo percorso lavorativo.

Anna, Infermiera: In reparto mancano i tirocinanti e duriamo fatica!