fisioterapista
Pubblicità

Si continua a discutere del Fisioterapista licenziato per aver somministrato Paracetamolo ai sui Pazienti prima della fisioterapia. Caterina, Infermiera: “e se avesse solo fatto un piacere a noi colleghi?”.

Una lettrice ci risponde rispetto la storia del Fisioterapista licenziato.

Egr. Direttore di AssoCareNews.it,

si conosce fin troppo bene il limite che i vari operatori sanitari non possono superare. Ma spesso le dinamiche di una corsia sono complesse.

Proviamo a leggere meglio l’accaduto al Fisioterapista del vostro articolo di qualche giorno fa:

1. un fisioterapsta si reca in reparto per far eseguire esercizi di fisioterapia ad un anziano. Le persone che devono eseguire fisioterapia normalmente sono pluripatologiche e soffrono di dolori di varia natura; infatti quasi tutti hanno il Paracetamolo come antidolorifico al bisogno.
2. il fisioterapista valuta l’intensità del dolore, valutazione necessaria per decidere l’intensità degli esercizi.
A volte questi pazienti soffrono così tanto che è impossibile anche solamente toccarli per posizionarli o cambiarli. Immaginiamoci far loro la fisioterapia.
3. il fisioterapista somministra il paracetamolo:

FERMI TUTTI!

– dove l’ha preso? Come l’ha preparato?
– spesso l’infermiere è con il carrello della terapia in corridoio: se il fisioterapista avesse semplicemente riferito all’infermiere che il paziente avrebbe avuto bisogno dell’antidolorifico prima di iniziare la terapia con un indice di dolore così alto? E l’infermiere prendendo nota di ciò e verificando in grafica il farmaco lo ha semplicemente preparato e consegnato al fisioterapista poiché non aveva tempo di recarsi dal paziente? Quindi se si fosse solo trattato di un piacere che ha fatto all’infermiere?

Distinti saluti.

Caterina, Infermiera

Leggi anche:

Fisioterapista licenziato. Somministrava Tachipirina a Pazienti prima di attività riabilitative. Abuso della professione Medica e Infermieristica.

Questa è solamente una delle tantissime lettere che ci arrivano quotidianamente. In realtà questo ultimo articolo ha destato un particolare interesse da parte del pubblico, che si è espresso in maniera massiccia sia via mail che per messaggi social.

Ringraziamo tutti i nostri lettori.

1 COMMENT

Comments are closed.