Pronto Soccorso Sicuro a Bologna: la FIALS ottiene l’ok al Sant’Orsola

Pronto Soccorso Sicuro a Bologna: la FIALS ottiene l'ok al Sant'Orsola.
Pronto Soccorso Sicuro a Bologna: la FIALS ottiene l'ok al Sant'Orsola.

Ecco l’intervento di Gianni Vitale

Il Pronto Soccorso dell’Ospedale Sant’Orsola – Malpighi di Bologna sarà da oggi più sicuro e operativo grazie alla decisione della direzione di munire la struttura di una guardia giurata 24 ore su 24. Lo comunica Gianni Vitale, esponente di spicco della FIALS bolognese, che parla di una vittoria senza precedenti. L’accordo con l’Azienda, voluto insistentemente dal sindacato delle autonomie locali e della sanità, prevederà anche la presenza in servizio di ulteriori 3 Infermieri e 1 Operatore Socio Sanitario.

La soddisfazione di Alfredo Sepe, segretario provinciale FIALS

“E’ una vittoria tutta della FIALS, frutto della caparbietà e dell’insistenza del nostro sindacato, quella ottenuta qualche ora fa al termine di un apposito incontro con la dirigenza ospedaliera – spiega Sepe ad AssoCareNews.it – noi chiedevamo molto di più, almeno il triplo di Infermieri ed OSS, ma dobbiamo accontentarci di quanto ottenuto oggi per poter continuare a chiedere domani. L’Ok del Sant’Orsola servirà a garantire più sicurezza per i Cittadini ed evitare aggressioni ai danni degli operatori sanitari, che tutti i giorni sono sottoposti a situazioni di stress e di violenza senza procedenti, così come ci narrano le cronaca emiliano-romagnole e di mezza Italia. Ripetiamo, per garantire migliore assistenza e sicurezza servono almeno 2 Infermieri e 1 OSS in più per ogni turno di lavoro. Su questo ci batteremo con tutte le nostre forze. Lo stesso tipo di battaglia sarà affrontata al Maggiore e nelle restanti strutture bolognesi e imolesi legate all’emergenza-urgenza”.

Un successo per l’intera squadra del più importante sindacato della sanità bolognese. Ascoltiamo l’audio di Gianni Vitale (qui in alto).

 

Potrebbe interessarti...