Contratto sanità privata, Cgil Cisl Uil: Stop trattative, proclamato stato d’agitazione

Sindacati confederali proclamano stato d'agitazione
Sindacati confederali proclamano stato d'agitazione

Rinnovo Contratto lontano

Infermieri, Oss e professionisti sanitari nel privato dovranno ancora attendere molto per il rinnovo del contratto di sanità privata. Il tavolo delle trattative salta e i sindacati confederali hanno proclamato lo stato d’agitazione!

Il contratto  è scaduto da oltre 12 anni, riguarda circa 300 mila lavoratrici e lavoratori. Ad annunciare la decisione sono proprio Fp-Cgil, Cisl-Fp e Uil-Fpl attraverso una lettera alle controparti Aiop (Associazione italiana ospedalità privata) e Aris (Associazione religiosa istituti socio-sanitari) nella quale si motiva:

“A seguito della vostra indisponibilità a garantire le risorse economiche adeguate al rinnovo del contratto della sanità privata, scaduto ormai da oltre 12 anni, che ci avete rappresentato nell’incontro dello scorso 14 febbraio, comunichiamo l’interruzione del tavolo di trattativa e la proclamazione dello stato di agitazione”.

Si legge inoltre che “riservandoci conseguentemente ogni azione sindacale a tutti i livelli, restiamo disponibili alla riapertura del confronto qualora le condizioni subiscano una modifica nella direzione auspicata”.

Potrebbe interessarti...