histats.com
Home In evidenza Ivan, Infermiere: “chi ha scelto questa professione ha fatto un serio errore...

Ivan, Infermiere: “chi ha scelto questa professione ha fatto un serio errore di valutazione”.

carlo infermiere focolaio in ospedale infermiere covid coronavirus
Pubblicità

Ci scrive Ivan Testa, Infermiere. Si dice avvilito: “chi come me ha scelto di intraprendere questa professione ora si rende conto di aver fatto un grosso errore di valutazione”.

Caro Direttore,

anche io come la lettrice e collega Marta sono purtroppo un infermiere. Dico purtroppo perché dopo 20 mi sono accorto che chiunque come me fa questa professione in Italia ha fatto un errore di valutazione.

L’errore sta nell’aver pensato che l’infermiere fosse una parte indispensabile e integrante dell’assistenza sanitaria ma in Italia non è così.

Durante la pandemia venivamo chiamati eroi ma all’atto pratico molte persone non sanno distinguere un infermiere da un OSS.

Ho visto pazienti andare a stringere la mano ai Medici dicendo loro grazie signor dottore che mi ha curato quando magari il medico in questione ha visto il suddetto paziente 20 minuti in una settimana mentre l’Infermiere che ha vissuto il paziente tutta la settimana con turni massacranti essere completamente dimenticato.

Ho visto colleghi piangere durante la pandemia in silenzio sulle scale prima del turno e li ho visti svolgere il loro lavoro con il sorriso ho visto colleghi ammalarsi e rischiare di morire per uno stipendio di 1500€ al mese.

Ho sentito dire dalla scuola infermieri che siamo il mandante unico dell’assistenza infermieristica come se questo contasse davvero qualcosa e ho visto dedicare molto più tempo a materie come antropologia che alla cardiologia o la chirurgia ,ho visto bocciare studenti senza pietà solo per non aver saputo rispondere ad una domanda sulla ricerca.

Ho visto respingere persone dagli Opi per essere arrivati in ritardo di due minuti all’ufficio considerando che è aperto 2 giorni la settimana e 2 ore alla volta oltre ad aver giustamente aumentato il costo dell’iscrizione.

Ho visto colleghi farsi la guerra solo per ingraziarsi il medico di turno.

E adesso sto sentendo nascere questa nuova figura che dovrà sopperire alla carenza continua.

Fino a quando noi non avremo uno stipendio adeguato che potrà darci lustro e importanza all’opinione pubblica è normale che succeda questo io stesso sono il primo che sconsiglio a chiunque me lo chieda di intraprendere questa professione perché si rischia la galera e ultimamente oltre agli insulti anche le botte e gli Opi tacciono.

L’infermiere è la prostituta della salute nel senso che deve saper fare di tutto e state con tutti avere un ambito ben definito un esempio ,deve saper mobilizzare un malato perciò deve essere un po’ fisioterapista ,deve saper rinfrancare i pazienti anche nei momenti peggiori quindi deve essere un po’ psicologo ,deve saper affiancare il medico anche nella parte burocratica quindi deve essere un po’ segretario, deve saper pulire e imboccare un malato quindi deve essere un po’ Oss o ASA, deve saper fare punture prelievi, medicazioni mettere cateteri etc quindi deve fare l’infermiere ,deve saper consigliare il paziente sulle terapie e sugli effetti collaterali quindi deve essere un po’ medico , però non può decidere nulla in autonomia neanche di dare una Tachipirina perché se succede qualcosa dio non voglia la denuncia è dietro l’angolo.

Trenta esami di cui alcuni assolutamente inutili per la professione e 3600 ora di tirocinio ovviamente non pagato per diventare che cosa?

Infermiere professione considerata al pari di un impiegato o un operaio, 1000 di scuola e forse 500 di tirocinio per diventare OSS figura utilissima se messa a supportare le altre stipendio 1300-1400 € senza responsabilità civile e penale e una scuola dove si iscrivono in 10 e ne vengono promossi almeno 9.

Ora forse qualcuno capirà perché l’infermiere non lo vuole fare più nessuno e che anche quelli che lo fanno cercano di cambiare ,qualcuno lo fa facendo il corso di caposala evitando così notti festivi e fine settimana qualcuno cambiando totalmente vita e io dico fanno benissimo e se andremo avanti così non lamentatevi se poi i morti in ospedale aumenteranno e non aspettate un altra pandemia per osannare una professione che tutti stanno cercando di fare morire soprattutto i parlamentari e devo dire che ci state riuscendo alla grande.

Scusate lo sfogo, ma questa è solo una piccola parte della verità che l’infermiere è costretto a subire.

Cordiali saluti.

Ivan Testa, Infermiere

Leggi anche:

Marta, Infermiera: “il Super-OSS è la fine definitiva dell’Infermiere”.

2 Commenti

Comments are closed.

© 2021 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2021 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Felice La Riccia, Lorisa Katra, Michela Ciavarella, Michelarcangelo Orlando, Francesca Ricci, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici

Redazione Puglia: Via Renato Guttuso, 4 – Rignano Garganico (FG) – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394