histats.com
sabato, Febbraio 24, 2024
HomeIn evidenzaMedico senza cuore caccia dal Pronto Soccorso una neomamma oncologica: "portatela altrove".

Medico senza cuore caccia dal Pronto Soccorso una neomamma oncologica: “portatela altrove”.

Pubblicità

Un collega Infermiere ci scrive. “Un Medico senza cuore caccia dal Pronto Soccorso una neomamma oncologica, è una vergogna”.

Spett.le Redazione,

vi chiedo gentilmente l’anonimato. Vi scrivo per raccontarvi l’ennesima crudeltà assistita presso un Pronto Soccorso di un ospedale calabrese. Parliamo di una giovane mamma oncologica F.M., genitore di un bambino di 8 mesi, che non ha nemmeno avuto la fortuna, da quando è nato, di poterselo accudire, per colpa delle cure per contrastare la sua patologia.

La signora ha una malattia oncologica al 4 stadio. Per via della gravità della malattia, ha necessità di fare spesso delle trasfusioni di sangue.

Giorno 3 ottobre 2023 alle ore 19, chiama un’Ambulanza, in quanto si sentiva male, per portarla al Pronto Soccorso vicino. Arrivati al triage, il triagista le attribuisce un codice azzurro (quindi urgenza); non appena il medico di turno in PS si accorge di tale situazione di urgenza, inveisce contro i sanitari dell’Ambulanza, dicendo che quella paziente non poteva essere triagiata (nonostante in questo presidio esista laboratorio analisi e centro trasfusionale).

Il medico, nel suo dire, riferisce agli operatori dell’ambulanza di andare al presidio più vicino, distante altri 25 km.

La paziente, viene trasportata presso il nosocomio vicino e le vengono trasfuse 3 sacche di sangue.

Non si sa se il tumore gli darà possibilità di continuare a rivedere gli occhi del figlio appena nato (che nel frattempo è seguito e curato dalla sorella e dal cognato, persone umili e di un grande cuore); ma di certo ha visto gli occhi di un sanitario: apatico, arrogante e messo lì alla modica cifra di 80/100 euro all’ora per turno (quasi un bottino da 1000 euro al giorno), per medici in prestazioni aggiuntive, visto la carenza dei medici in tutto il territorio nazionale.

In Calabria abbiamo bisogno di più Medici, Infermieri e Professionisti Sanitari di altre discipline, ma soprattutto abbiamo bisogno di sanitari capaci di guardare al cuore dei pazienti e non alla speculazione di un momento di emergenza, che porterà gli ospedali ad essere un mercimonio, per gente come questo medico.

Grazie.

Un Infermiere col cuore

_________________________

AVVISO!

  • Per chi volesse commentare questo servizio può scrivere a redazione@assocarenews.it
  • Iscrivetevi al gruppo Telegram di AssoCareNews.it per non perdere mai nessuna informazione: LINK
  • Iscrivetevi alla Pagina Facebook di AssoCareNews.itLINK
  • Iscrivetevi al Gruppo Facebook di AssoCareNews.itLINK

Consigliati da AssoCareNews.it:

RELATED ARTICLES

Novità

© 2023-2024 Tutti i diritti sono riservati ad AUSER APS - San Marco in Lamis - Tra sanità, servizi socio sanitari e recupero della memoria - D'intesa con AssoCareINFormazione.it.

© 2023-2024 ACN | Assocarenews.it

Quotidiano Sanitario Nazionale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Andrea Ruscitto, Lorisa Katra, Luigi Ciavarella, Antonio Del Vecchio, Francesca Ricci, Arturo AI.

Per contatti: WhatsApp > 3474376756Scrivici

Per contatti: Cell. > 3489869425PEC

Redazione Centrale: AUSER APS - Via Amendola n. 77 - San Marco in Lamis (FG) – Codice Fiscale: 91022150394