Students24 | Studentessa Infermiera: sto scrivendo la mia tesi, il tutor mi ha abbandonata!

🔴 👉 Studentessa Infermiera sta ultimando la sua tesi in Infermieristica, ma denuncia un percorso piuttosto burrascoso e solitario!

Pubblichiamo una breve lettera da parte di Vanessa, giovane laureanda infermiera che denuncia lo status quo di abbandono nel quale si è trovata. Espressione di una situazione non così rara.

Gentile Redazione,

mi chiamo Vanessa e sono al terzo anno di infermieristica. Finiti gli esami, se passo l’Esame di Stato discuterò la tesi.

Mentre il mio percorso finisce sono piuttosto triste nel sentire tutta questa sensazione di abbandono e noncuranza da parte del mio relatore.

Il mio percorso universitario è stato tosto quanto quello degli altri ma quando ero al primo anno ho avuto anche la perdita di mio padre, dopo una lunga malattia che mi ha ancora più convinta nel voler fare l’infermiera.

Adesso sto facendo la tesi in ambito oncologico, ambiente dove vorrei poi lavorare. Sebbene mio padre mi guidi in questa fatica, il mio relatore sembra sbattersene.

Non risponde alle mail, agli SMS, non mi riceve.

Ho chiesto se potevo fare uno studio nel reparto di cui è coordinatore ma niente, ho chiesto di aiutarmi a trovare un tema su cui fondare il questionario ma niente.

La cosa che mi fa arrabbiare è anche che lui sa di mio padre e sa che la tesi è dedicata a lui.

Purtroppo parlando con i miei amici e compagni di uni e confrontandomi su facebook nei gruppi, vedo che non è un problema solo mio.

Questo però non mi fa compagnia e questa tesi non so neanche se va bene perchè è dal 23 giugno che non risponde alle mail.

E’ pure tardi per cambiare relatore se voglio laurearmi a dicembre.

Scusate lo sfogo.

Vanessa, quasi infermiera.

****

Cara Vanessa,

ti ringraziamo per averci inviato questa esperienza. Come potrai aver visto, il nostro quotidiano reputa sempre prezioso il contributo personale di tutti, perchè crediamo fermamente che tutti abbiano qualcosa di unico da raccontare.

Siamo dispiaciuti molto per quello che ci hai raccontato: non tutti hanno la sensibilità di accompagnare gli studenti nell’ultimo tratto del percorso triennale.

In ogni caso non ci sentiamo di mettere in croce a prescindere il tuo relatore perchè non è mai bene trarre conclusioni affrettate.

Ti facciamo i migliori auguri per la tesi e per la tua carriera infermieristica, sperando che continuerai a seguirci.

Un abbraccio per tutto.

Marco Tapinassi

vicedirettore AssoCareNews.it

Potrebbe interessarti...