Pubblicità

E’ stato appena dimesso dall’Ospedale “Sant’Orsola” di Bologna e si è già messo al lavoro, ma Sinisa Mihajlovic e questa volta ha accusato il colpo.

In una nota diramata agli organi di stampa l’Ospedale “Sant’Orsola” di Bologna annuncia che lo scorso 29 ottobre 2019 Sinisa Mihajlovic, allenatore del Bologna Calcio, è stato sottoposto a un trapianto di midollo osseo. A donarlo un familiare. Lo sportivo però non si è ancora ripreso e lotta per sopravvivere puntando tutto sui rosso-blu.

Il tecnico rossoblù è stato oggi ufficialmente dimesso dall’Istituto di Ematologia Seragnoli. Era uscito dall’ospedale mercoledì attorno all’ora di pranzo con un permesso, dopo aver terminato il terzo ciclo di cure contro la leucemia, per fare visita alla famiglia ed è stato con la squadra nella giornata di ieri. A darne notizia i colleghi de Il Resto del Carlino.

Sinisa Mihjlovic lascia l'Ospedale "Sant'Orsola" di Bologna in compagnia della moglie.
Sinisa Mihjlovic lascia l’Ospedale “Sant’Orsola” di Bologna in compagnia della moglie.

Ad aggiornare i tifosi sulle condizioni del tecnico serbo è stato proprio il Bologna Calcio che, tramite una nota apparsa sul suo sito, ha rilanciato il comunicato del Sant’Orsola sulle condizioni dell’allenatore rossoblù: “Sinisa Mihajlovic è stato dimesso oggi, 22 novembre 2019, dall’Istituto di Ematologia Seragnoli, dopo essere stato sottoposto a trapianto di midollo osseo da donatore non familiare lo scorso 29 ottobre”. La nota presenta anche un aggiornamento anche sulle condizioni di Mihajlovic: “Le condizioni generali del paziente e gli esami ematologici sono soddisfacenti”.

Mercoledì, la moglie Arianna su Instagram aveva pubblicato una foto sorridente insieme al marito con il messaggio: “Più bella cosa non c’è. Back Home (Si torna a casa)”.