histats.com

SIS118 attacca SIIET sugli Stati generali dell’emergenza-urgenza.

SIS118 attacca SIIET sugli Stati generali dell’emergenza-urgenza.

La società scientifica SIS118 attacca la SIIET sulla querelle degli stati generali dell’emergenza-urgenza. Interviene il presidente Balzanelli.

La SIS118, Società Scientifica che partecipa alla composizione del gruppo di lavoro per gli Stati Generali dell’Emergenza-Urgenza, rileva con sorpresa e profondo sconcerto le affermazioni espresse da un “comitato di redazione”, riportate nell’articolo su Nursetimes il 16/01/2020, dal titolo “Stati Generali Emergenza Urgenza: arriva finalmente la presa di posizione dei medici”, che ha visto coinvolto il Dott. Roberto Romano, Presidente della Società Italiana Infermieri di Emergenza Territoriale, il quale recentemente si è dissociato dagli Stati Generali e di cui attendiamo a breve, per la parte di competenza, la sicura necessaria smentita, relativo ai contenuti di una comunicazione congiunta redatta dal Comitato Scientifico del gruppo di lavoro, a firma anche della SIS118, rivolta alla FNOPI ed alle società scientifiche a prevalente componente infermieristica (GFT, ANIARTI, SIIET).

La SIS 118 ha firmato quella comunicazione per puntualizzare gli scopi del gruppo di lavoro e, di riflesso, invitare alcune sigle infermieristiche ad una profonda riflessione volta ad evitare l’abbandono del tavolo di lavoro, in quanto profondamente convinta che, in tema di Emergenza Sanitaria Territoriale, il ruolo, e quindi il parere, degli infermieri, come degli altri operatori del sistema di emergenza, è quanto mai prezioso, determinante ed insostituibile.

La SIS118 intende, infatti, promuovere e realizzare piena ed efficace sintonia fra la componente medica e la componente infermieristica del Sistema di Emergenza Territoriale 118, prevedendo sinergie qualificate ed efficaci di funzioni e di ruoli, a netto beneficio della qualità del soccorso nell’emergenza-urgenza territoriale ed a vantaggio esclusivo dei cittadini.

Al riguardo, l’ampia componente infermieristica presente nella SIS118 e nel suo Consiglio Direttivo Nazionale, sta già conducendo, nel pieno delle prerogative di una società scientifica dedicata multi-professionale, attività di studio al fine di individuare le più appropriate modalità di valorizzazione e di integrazione tra professionisti nei vari contesti afferenti alle dinamiche operative del Sistema 118.

La SIS 118 precisa, quindi, all’esatto contrario di quanto sostenuto da Nursetimes ed a seguire da AssocareNews del 16 gennaio 2020, che il testo della comunicazione originale condivisa tra i componenti del Comitato Scientifico del gruppo di lavoro per gli Stati Generali dell’Emergenza-Urgenza, e dalla SIS 118 firmata, non contiene, oltre alla motivazione precisata, alcuna motivazione secondaria afferente specifica ed alcun riferimento nominale diretto ad individuare persone specifiche in ambito di medici, infermieri od operatori del soccorso.

Respingiamo nettamente tutte le forme di indebita forzatura, che peraltro sembra giungere con costante periodicità, per confondere i soggetti che con etica e scienza cercano di portare un contributo all’importante settore dell’emergenza-urgenza italiana.

In virtù di quanto espresso, la SIS118, quale Società Scientifica multi-professionale che annovera fra i propri iscritti medici, infermieri e soccorritori non sanitari, e che ha il dovere di rappresentare e di tutelare allo stesso modo tutti i suoi soci e di salvaguardarli da possibili conseguenze che possano conseguire a distorte visioni delle norme di legge, evita decisamente qualsiasi iniziativa finalizzata a creare contrapposizione fra le categorie interne al Sistema.

La SIS 118 ritiene, al riguardo, che l’eventuale dibattito dedicato, attualmente in corso, sempre che non sia improntato in contesto personalistico e di prevaricazione, necessita di essere costantemente mantenuto sui piani della civile discussione, facendo prevalere i principi di garanzia per gli operatori ed ancor più per i cittadini/pazienti.

Si auspica, pertanto, che il Comitato Scientifico per gli Stati Generali dell’Emergenza-Urgenza voglia valutare molto attentamente quanto verificatosi in esito, attuale e futuro, a questa innaturale, spiacevole, accesa polemica, volta solamente a favorire le posizioni di divisione e di fraintendimento, quanto di vero e proprio sabotaggio, e di conseguenza, favorire una metodologia di lavoro che consenta una discussione serena e costruttiva, in modo da giungere a risultati positivi, concretamente aderenti alle esigenze complessive “strategiche” di ottimizzazione, rivisitazione e sviluppo complessivo del settore.

La SIS 118 ritiene necessario valorizzare le prerogative e le potenzialità di ogni categoria che svolge di fatto le attività di emergenza sanitaria, tenendo conto delle evoluzioni che vi sono state negli ultimi anni e mettendosi necessariamente al passo con i tempi.

In tale auspicata prospettiva, la SIS 118 ritiene indispensabile attivare ogni sforzo finalizzato ad intensificare percorsi di dialogo e confronto che si rendano intrinsecamente imprescindibili ed inscindibili dalla prioritaria necessità del vicendevole rispetto, sia dei ruoli sia delle relative normative vigenti, al fine di assicurare, in ogni circostanza ed in ogni scenario, prestazioni di soccorso in emergenza – urgenza sanitaria del massimo livello possibile di qualità e di efficacia quale atto istituzionale dovuto di servizio alla cittadinanza nazionale ed allo Stato.

Lo dichiara Mario Balzanelli, Presidente Nazionale SIS 118

Avatar

Redazione AssoCareNews.it

Redazione di AssoCareNews.it

© 2019-2020 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2019 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Bologna.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Giulia De Francesco, Lorisa Katra, Michela Ciavarella, Giovanni Maria Scupola, Ivan Santoro, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici PEC

Redazione Emilia Romagna: Viale Spadolini, 13 – Ravenna – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: