Ostetriche sposano allarme Fondazione GIMBE: FNOPO, preserviamo il Servizio Sanitario Nazionale.

La presidente FNOPO, dottoressa Vicario

Intervento della Federazione Nazionale Ordini Professione Ostetrica a margine del Rapporto 2019 presentato da Nino Cartabellotta.

Occorre un impegno concreto da parte di tutti, innanzitutto dalla politica e del governo, dei cittadini e dei professionisti sanitari affinché si faccia quadrato attorno al nostro Sistema sanitario nazionale affinché venga scongiurato il suo smantellamento. La pensano così le componenti del Comitato centrale della Federazione Nazionale della Professione di Ostetrica (FNOPO) che commentano la relazione del presidente della Fondazione GIMBE, Nino Cartabellotta sullo stato di salute del Servizio Sanitario Nazionale.“Sono allarmanti i dati riportati dal presidente GIMBE – continuano dalla FNOPO, come noto presieduta da Maria Vicario – e con i quali purtroppo condividiamo le preoccupazioni, sia per la spesa sanitaria che sociale. Come già detto in altre occasioni, è necessario oggi più che mai un cambio di passo del governo rispetto a un settore cruciale come quello della sanità che non deve essere più usato solo come circuito di servizi per il prelievo di danaro, tramutandosi invece in una risorsa per il benessere non solo in termini di salute ma anche economico. Solo una politica lungimirante, che non pensi solo al breve periodo e a tamponare l’emergenza potrà salvaguardare un prezioso servizio come l’assistenza sanitaria che deve rimanere universalistica e gratuita per tutti”.

La FNOPO ribadisce la propria disponibilità a darsi da fare nella direzione proposta da Cartabellotta, intervenendo sulle sedi opportune e vigilando su ciò che verrà fatto o meno per salvare il SSN.

Potrebbe interessarti...