Pubblicità

Coronavirus e assistenza: Quali sono i DPI da utilizzare in caso di ipotetica esposizione a pazienti potenzialmente infetti?

Coronavirus: quali DPI (dispositivi di protezione individuale) usare per proteggersi e proteggere gli altri?

Innanzitutto, spieghiamo che le vie di trasmissione del coronavirus (COVID-19) presente sul nostro territorio negli ultimi mesi, sono le seguenti:

  • Trasmissione oro-fecale: tossendo, starnutendo o raramente da trasmissione fecale.
  • Trasmissione da contatto: toccando con le mani contaminate (non ancore lavate) naso, bocca o mucose. Tramite contatti personali diretti.

Per poter stabilire la tipologia di Dispositivo di Protezione Individuale (DPI) da usare, bisogna innanzitutto stabilire la tipologia di contatto che può avvenire con la persona infetta:

In caso in cui si tratti di un contatto diretto, tipico degli assistenti sanitari, è indicato usare i seguenti DPI.

  • Filtranti respiratori FFP2 (mascherina per le vie respiratorie)
  • Protezione facciale
  • Occhiali protettivi
  • Camice impermeabile a maniche lunghe
  • Guanti

Nel caso in cui il personale sanitario sia esposto a procedure che generano aerosol, i DPI da utilizzare sono i seguenti.

  • Filtranti respiratori FFP3 (mascherina per le vie respiratorie)
  • Protezione facciale
  • Occhiali protettivi
  • Camice impermeabile a maniche lunghe
  • Guanti

Oltre all’utilizzo appropriato dei DPI, indicati precedentemente, si invita gli operatori ad eseguirne un adeguato smaltimento, come viene spiegato nella Circolare del Ministero della Salute del 22 febbraio 2020.

Per ulteriori informazioni sulle mascherine facciali e i filtranti respiratori consultare il seguente approfondimento:

Coronavirus: proteggersi con le mascherine adatte.