histats.com

Infermiera scopre mamma in fin di vita nel suo reparto. Coordinatore le nega “distacco” dal lavoro.

Infermiera scopre mamma in fin di vita nel suo reparto. Coordinatore le nega “distacco” dal lavoro.

Coordinatore Infermieristico nega l’astensione dal servizio nonostante l’Infermiera abbia appena scoperto dalle consegne che la madre era in condizioni critiche nel suo reparto!

Infermiera entra in servizio e scopre che la nuova paziente della sua area critica è la madre: Coordinatore la costringe a lavorare gran parte del turno.

Succede in una rinomata Azienda Ospedaliera Universitaria del Centro Italia dove Sabato 11 gennaio la collega A.M. si è regolarmente prestata ad entrare in servizio. Al momento delle consegne scopre però che è in arrivo dal Pronto Soccorso una nuova paziente in stato critico e dalle generalità scopre che si tratta proprio della madre, colpita da evento cardiaco.

Secondo la ricostruzione la collega sarebbe risultata non raggiungibile telefonicamente per gran parte della mattinata, per cui era ignara degli eventi che si stavano verificando.

Nel suo lungo post di Facebook di sfogo si legge “…Una delle cose peggiori è stata sapere mia madre nel letto di là dal corridoio ma restare ancorato al letto di una altro degente“.

La situazione è quindi precipitata quando il Coordinatore infermieristico è stato contattato telefonicamente dalla collega in questione, per chiedere l’astensione dal servizio. Lo stesso, sempre secondo ricostruzioni, si trovava in ferie e le nega l’astensione immediata dal servizio non essendo previsti sistemi di reperibilità.

Dopo la ricerca del possibile collega in condizioni di subentrare, alla fine si è solamente riusciti ad organizzare un’entrata in servizio anticipata del turno notturno.

Fatto sta che la collega ha visto arrivare la madre in condizioni critiche e sebbene essa sia stata presa in carico dalla collega in servizio, ha dovuto mantenere il lavoro pur sapendo che tra i ricoverati vi era lei.

Tutto questo fino alle 18, momento in cui viene riportato l’arrivo del cambio.

Se le condizioni di salute della madre adesso sembrano in fase di recupero, la questione passerà in mano agli uffici competenti: infatti la collega reputa irregolarità nel comportamento del proprio Coordinatore e per questo sta valutando le opportune contromisure per essere risarcita.

Avatar

Redazione

Servizio Redazionale.

© 2019-2020 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2019 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Bologna.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Giulia De Francesco, Lorisa Katra, Michela Ciavarella, Giovanni Maria Scupola, Ivan Santoro, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici PEC

Redazione Emilia Romagna: Viale Spadolini, 13 – Ravenna – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: