histats.com

Sondino Naso Gastrico e Amt Bridle: quel miracoloso ancoraggio!

Sondino Naso Gastrico e Amt Bridle: quel miracoloso ancoraggio!
Sondino Naso Gastrico e Amt Bridle: quel miracoloso ancoraggio!

Una novità assoluta in Italia. Ecco come funziona.

L’AMT è una società residente in OHIO che ha sperimentato questo nuovo metodo di fissaggio dei sondini naso-gastrici (Sng) già nel 2003. In Italia è giunto in alcune realtà, ma è stato testato abbastanza. Noi di AssoCareNews.it lo abbiamo provato per voi e ora ve lo descriviamo.

Che cos’è?

L’AMT BRIDLE o detta anche “briglia” è un metodo di fissaggio utilizzato per scoraggiare i pazienti, giovani o anziani, dal tirare il tubo di alimentazione nasoenterico. I rapporti mostrano che il 40% dei sondini nasogastrici viene dislocato oppure addirittura autorimosso. Questo porta, nei pazienti incapaci di alimentarsi autonomamente, al posizionamento chirurgico non necessario di un dispositivo di alimentazione o alla conversione al supporto nutrizionale parenterale. .

Di quanti parti è composto?

L’AMT BRIDLE ha diversi pezzi distinti;

  • una sonda blu di recupero;
  • un catetere con mandrino di sicurezza rimovibile;
  • una clip pre-attaccata;
  • uno strumento di rimozione, o anche detto plettro:
  • lubrificante.

Come si inserisce?

Per prima cosa, posizionare il Sondino Nasogastrico come da procedura. Successivamente, si inserisce il catetere con guida nella stessa narice dove è inserivo il sondino. Inserire nell’altra narice, quella libera, la sonda blu. Continuare ad infilarla finquando i due magneti non arriveranno ad unirsi. A questo punto sfliare il mandrino. Sfilare lentamente la sonda blu fino a che la clip già attaccata alla sonda mandrinata non arriva ad 1 cm di distanza dalla cavità nasale. Bloccare sia la briglia che il sondino nasogastrico all’interno della clip. Tagliare le estremità in eccesso.

La famiglia AMT Bridle ™ ha dimostrato che questo metodo:

  • Riduce drasticamente la rimozione del 72% *
  • Ridurre i costi di una degenza prolungata a causa di un’alimentazione non ottimale;
  • Ridurre i costi del tempo per personale sanitario per il riposizionamento dei Sng;
  • Ridurre i costi dei materiali di consumo;
  • Ridurre i costi della radiografia secondaria o della fluoroscopia.

Con un dispositivo come la AMT Bridle ™ o la Bridle Pro®, non vi è alcun motivo per fissare o suturare il tubo di alimentazione posizionato. Attraverso una migliore tenuta del tubo, il paziente sperimenterà minori complicazioni come l’aspirazione o la sinusite. L’uso della famiglia AMT Bridle ™ può ridurre drasticamente il verificarsi di dislocazione accidentale del tubo, evitare la rottura della pelle e ridurre i costi. E’ controindicato nei pazienti con ostruzione delle vie aeree, fratture o deformazioni facciali. Da non usare in pazienti con trombocitopenia o nei pazienti appena operati di rinoplastica.

Micaela Cuttitta – Infermiera

Redazione

Servizio Redazionale.

© 2019-2020 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2019 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Bologna.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Giulia De Francesco, Giovanni Maria Scupola, Ivan Santoro, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici PEC

Redazione Emilia Romagna: Viale Spadolini, 13 – Ravenna – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394