pursennid
Pubblicità

Cosa contiene il Pursennid e a cosa serve? Si tratta di sennosidi, ovvero farmaci utilizzati per il trattamento della stitichezza occasionale.

Quali sono le indicazioni terapeutiche del Pursennid Compresse? Si usano essenzialmente nel trattamento, di breve durata, della stitichezza occasionale. Occorre fare attenzione agli abusi.

Posologia e Modalità d’uso.

Pursennid Compresse va assunto secondo la seguente posologia:

  • Adulti e bambini sopra i 12 anni di età: 2-4 compresse rivestite al giorno.
  • Bambini tra i 10 e i 12 anni: 1-2 compresse rivestite al giorno.

Dopo breve periodo di trattamento senza risultati apprezzabili consultare il medico. La dose corretta è quella minima sufficiente a produrre una facile evacuazione di feci molli.

E’ consigliabile usare inizialmente le dosi minime previste.

Quando necessario, la dose può essere poi aumentata, ma senza mai superare quella massima indicata.

Controindicazioni al Pursennid:

  • ipersensibilità individuale accertata verso i componenti del prodotto;
  • malattie infiammatorie dell’apparato digerente (i.e. Morbo di Crohn, rettocolite ulcerosa, epatopatie, peritoniti e malattie infiammatorie intestinali);
  • irritazione o ostruzione del tratto gastrointestinale (i.e. costipazione spastica, ostruzione dell’ileo/preileo, crampi e dolori, nausea, vomito e coliche);
  • sintomi addominali che possono essere dovuti ad una condizione sottostante non diagnosticata, come condizioni acute intestinali che possono richiedere un intervento chirurgico (i.e. diverticolite acuta, appendicite e diarrea massiva);
  • stati di severa disidratazione, con perdita di acqua ed elettroliti, specialmente ipopotassiemia;
  • controindicato nei bambini di età inferiore a 10 anni.

Avvertenze speciali.

La dose stabilita di Pursennid Compresse non deve essere superata. L’uso indiscriminato prolungato dei lassativi può portare ad assuefazione e ad un deterioramento delle funzioni intestinali.

Deve essere impiegato il dosaggio efficace più basso per il ristabilirsi della normale funzione intestinale.

Se non è stato raggiunto alcun miglioramento a livello intestinale, il dosaggio può essere aumentato sotto supervisione medica.

I prodotti contenenti senna e sennosidi devono essere usati solamente se non può essere ottenuto un effetto terapeutico attraverso un cambiamento della dieta o la somministrazione di agenti formanti massa.

L’uso di Pursennid richiede la supervisione medica:

  • se non si sortiscono effetti positivi a seguito del trattamento;
  • se l’uso si prolunga oltre una settimana di trattamento;
  • nel caso in cui i sintomi persistono o peggiorano;
  • dopo una laparotomia o chirurgia addominale;
  • se sono presenti rash cutanei, nausea e vomito;
  • in bambini tra i 10 e i 12 anni;
  • durante la gravidanza e l’allattamento.

Informazioni relative agli eccipienti.

Lattosio: i pazienti affetti da rari problemi ereditari di intolleranza al galattosio, da deficit di lattasi, o da malassorbimento di glucosio-galattosio, non devono assumere questo medicinale.

Glucosio: i pazienti affetti da rari problemi di malassorbimento di glucosio-galattosio, non devono assumere questo medicinale.

Saccarosio: i pazienti affetti da rari problemi ereditari di intolleranza al fruttosio, da malassorbimento di glucosiogalattosio o da insufficienza di sucrasi isomaltasi, non devono assumere questo medicinale.

Gravidanza e allattamento.

Gravidanza.

Non ci sono segnalazioni di effetti indesiderati o di danni durante la gravidanza e sul feto al regime di dosaggio raccomandato. Tuttavia, a seguito di dati sperimentali riguardanti il rischio genotossico di diversi antrachinoni, emodina e aloe-emodina, l’uso durante la gravidanza non è raccomandato.

Allattamento.

L’uso durante l’allattamento non è raccomandato poiché non vi sono dati sufficienti sull’escrezione dei metaboliti nel latte materno. Piccole quantità di metaboliti (reina) sono escreti nel latte materno. Non è stato riportato alcun effetto lassativo sui neonati allattati al seno.

Scadenza e conservazione.

La data di scadenza si riferisce al prodotto in confezionamento integro, correttamente conservato e all’ultimo giorno del mese riportato in confezione. Tenere il medicinale fuori dalla portata e dalla vista dei bambini. Conservare nel contenitore originale.

Attenzione: non utilizzare il medicinale dopo la data di scadenza indicata sulla confezione.

Per saperne di più: LINK.

3 COMMENTS

Comments are closed.