histats.com
martedì, Giugno 22, 2021
Pubblicità
HomePazientiFarmaciDeltacortene: effetti collaterali del prednisone, utilizzato anche contro il Coronavirus.

Deltacortene: effetti collaterali del prednisone, utilizzato anche contro il Coronavirus.

Il Deltacortene è un farmaco in compresse contenente il principio attivo del prednisone. Si tratta di un ormone sintetico che appartiene al gruppo dei corticosteroidi. Utilizzato anche nella lotta al Covid-19. Può dare origine ad effetti collaterali anche gravi.

E’ una medicinale usato da tempo e già testato su milioni di individui. Non sono da sottovalutare gli effetti collaterali che può provocare, scopriamo assieme quali sono.

Effetti collaterali.

Quali sono gli effetti collaterali di Deltacortene? Possono portare anche al decesso o a danni gravi per chi lo assume? Come tutti i farmaci anche questo può causare effetti indesiderati (comuni, rari, molto rari). Ovviamente non tutti gli assuntori li manifestano.

Frequenza e gravità degli effetti collaterali.

  • Molto comune: più di 1 persona su 10 che assume il farmaco.
  • Comune: meno di 1 persona su 10 ma più di 1 persona su 100 che assume il farmaco.
  • Non comune: meno di una persona su 100 ma più di una persona su 1000 che assume il farmaco.
  • Raro: meno di una persona su 1000 ma più di una persona su 10.000 che assume il farmaco.
  • Molto raro: meno di una persona su 10.000 che assume il farmaco.

Effetti collaterali molto comuni:

  • ulcere della cavità orale (Afte);
  • sensazione di bruciore e dolore di stomaco;
  • nausea;
  • vomito;
  • diarrea;
  • gonfiore addominale, con crampi e dolore;
  • malessere generale;
  • debolezza;
  • febbre;
  • orticaria;
  • prurito;
  • presenza di ponfi cutanei;
  • flogosi cutanea;
  • Acne;
  • strie della cute;
  • mal di testa;
  • capogiri;
  • irritazione della gola;
  • tosse;
  • infezioni da cause diverse, riduzione della capacità di combatterle (quanso si verifica questa condizione le infezioni possono essere più gravi o i sintomi possono essere mascherati).

Effetti collaterali comuni:

  • aumento o diminuzione del numero di cellule del sangue;
  • aumento dei valori degli enzimi epatici (Transaminasi), della bilirubina, degli enzimi digestivi (Amilasi, Lipasi), del glucosio nel sangue, dei valori del test per il monitoraggio della fluidità del sangue (INR);
  • ascessi;
  • patologia cardiaca;
  • disturbi del ritmo cardiaco;
  • digestione difficile;
  • infiammazione dello stomaco;
  • infiammazione dell’intestino;
  • bruciore all’esofago;
  • edema delle mucose;
  • edema del viso;
  • bruciore agli occhi;
  • dermatite da contatto;
  • edemi diffusi;
  • deterioramento e debolezza muscolare;
  • deterioramento osseo, che porta ad un aumento del rischio di fratture ossee (osteopenia e osteoporosi);
  • sonnolenza;
  • vertigini;
  • paralisi transitoria degli arti (soprattutto della mano);
  • agitazione;
  • irascibilità;
  • obnubilazione del sensorio;
  • insonnia;
  • polmonite;
  • broncopolmonite;
  • fragilità del circolo ematico capillare;
  • ecchimosi.

Effetti collaterali non comuni:

  • mancata produzione delle cellule ematiche;
  • disturbi della secrezione degli ormoni sessuali (possono dare origine a mestruazioni irregolari nelle donne o impotenza negli uomini);
  • diabete iatrogeno;
  • aumento dell’irsutismo;
  • opacità del cristallino (cataratta);
  • aumento della pressione oculare (glaucoma) con o senza dolore dell’occhio;
  • visione duplicata;
  • diminuzione della vista;
  • secchezza buccale;
  • infiammazione buccale;
  • formicolio alla lingua;
  • stipsi;
  • ulcera gastrica;
  • ulcera duodenale;
  • emorragia o stillicidio intestinale;
  • sangue nelle feci;
  • febbre alta;
  • setticemie;
  • disturbi alla cistifellea;
  • lesione e/o rottura del tendine di Achille;
  • disturbi dell’equilibrio degli zuccheri, dei grassi e dei sali nell’organismo (potrebbero portate all’aumento della fame e quindi del peso corporeo);
  • perdita dell’appetito (con calo ponderale);
  • ritardo della crescita nei bambini;
  • sviluppo o aumento di attacchi epilettici;
  • ritardo nella guarigione delle ferite;
  • secchezza cutanea;
  • lipotimie;
  • tremori;
  • forme depressive anche gravi;
  • ansia;
  • irritabilità;
  • euforia non giustificata;
  • aumento dell’impulsività;
  • psicosi;
  • attacchi di panico;
  • ritenzione idrica;
  • poliuria;
  • tracce ematiche nel flusso urinario;
  • dispnea;
  • ipertensione;
  • apoptosi cellulare;
  • ispessimento o infiammazione del rivestimento dei vasi sanguigni;
  • trombosi;
  • Herpes.

Effetti collaterali rari:

  • disequilibrio ormonale che può portare alla sindrome di Cushing;
  • cecità in un occhio;
  • edemi perioculari;
  • sangue dalla bocca;
  • ulcere esofagee;
  • perdita dei denti;
  • fragilità dentaria;
  • singhiozzo;
  • diverticolite;
  • occlusione intestinale;
  • gravi edemi cutanee
  • edemi gravi della cute, delle mucose e dei tessuti sottomucosi;
  • insufficienza multiorgano;
  • leucoencefalopatia posteriore reversibile, ovvero alterazioni della perfusione cerebrale reversibili;
  • epatopatie gravi;
  • refropatie gravi;
  • tumori a correlazione virale (sarcoma di Kaposi);
  • riattivazione di patologie virali;
  • allucinazioni;
  • tentativi di suicidio;
  • dolori diffusi per infiammazione dei nervi sensitivi periferici.

Effetti collaterali molto rari:

  • ipertiroidismo, che può provocare episodi periodici di paresi.

In tutti i casi descritti conviene interrompere l’assunzione di Deltacortene ed informare immediatamente il Medico o l’Infermiere.

Leggi anche:

Deltacortene: indicazioni, effetti collaterali e uso in gravidanza del Prednisone.

Redazione AssoCareNews.it
Redazione di AssoCareNews.it
RELATED ARTICLES

1 commento

Comments are closed.

Novità

© 2021 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2021 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Felice La Riccia, Lorisa Katra, Michela Ciavarella, Michelarcangelo Orlando, Francesca Ricci, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici PEC

Redazione Puglia: Via Renato Guttuso, 4 – Rignano Garganico (FG) – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394