histats.com
sabato, Luglio 31, 2021
Pubblicità
HomePazientiFarmaciDeltacortene: indicazioni, effetti collaterali e uso in gravidanza del Prednisone.

Deltacortene: indicazioni, effetti collaterali e uso in gravidanza del Prednisone.

Deltacortene, tra indicazioni e meccanismo d’azione del Prednisone. Prescritto dal Medico. L’Infermiere ne garantisce l’assunzione e ne monitora gli effetti.

Ecco il riassunto delle Caratteristiche del Prodotto così come illustrato dall’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA). Si tratta di un medicinale in compresse, che contiene il principio attivo Prednisone, un ormone sintetico che appartiene al gruppo dei corticosteroidi.

COMPOSIZIONE QUALITATIVA E QUANTITATIV.

DELTACORTENE 5 mg compresse

Una compressa contiene
Principio attivo: prednisone mg 5. Eccipienti con effetti noti: lattosio

DELTACORTENE 25 mg compresse

Una compressa contiene
Principio attivo: prednisone mg 25. Eccipienti con effetti noti: lattosio

Per l’elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1 3. FORMA FARMACEUTICA

Compresse.

Indicazioni.

A breve termine, come terapia aggiuntiva, in episodi acuti o riacutizzazioni di affezioni di interesse reumatologico (artrite reumatoide, malattia di Still, spondiliti anchilosanti, artrite gottosa acuta).

Riacutizzazioni o come terapia di mantenimento in casi particolari di lupus eritematosus sistemico, dermatomiosite, periartrite, cardite reumatica acuta o altre malattie del collagene.

Condizioni allergiche gravi o debilitanti, non rispondenti ad altre terapie, come asma bronchiale, dermatiti da contatto, dermatite atopica.

Trattamento della sarcoidosi.

Affezioni ematologiche quali anemia emolitica acquisita (autoimmune).

Trattamento palliativo di leucemie e linfomi degli adulti e leucemia acuta dell’infanzia.
Coadiuvante nel trattamento della colite ulcerosa.

Gravidanza ed allattamento.

Nelle donne in stato di gravidanza, in allattamento il medicinale va somministrato nei casi di effettiva necessità, sotto il diretto controllo medico.

Effetti sulla capacità di guidare veicoli e sull’uso di macchinari.

Sebbene non siano note interferenze sulla capacità di guidare veicoli o di usare macchinari durante la terapia con prednisone, l’uso dei corticosteroidi è stato associato a disturbi psicotici, cognitivi e dell’umore (vedere Paragrafo 4.4 e 4.8).

Effetti indesiderati.

Gli effetti indesiderati sono organizzati secondo la classificazione sistemica organica MedDRA.

La frequenza è definita attraverso la seguente convenzione: [Molto comune (≥1/10) Comune (≥1/100, <1/10) Non comune (≥1/1.000, <1/100) Raro (≥1/10.000, <1/1.000) Molto raro (<1/10.000) Frequenza non nota (non può essere stimata dai dati disponibili)]

La frequenza e la gravità degli effetti indesiderati elencati di seguito dipende dal dosaggio e dalla durata del trattamento. 

Patologie del sistema emolinfopoietico
Comune Anemia, Neutropenia, Anemia secondaria
Non comune Trombocitopenia, Leucocitosi, Anemia microcitica, Pancitopenia, Aplasia midollare ossea.
Raro Ematoma spontaneo.
Patologie cardiache
Comune Tachicardia, Patologia cardiaca.
Non comune Scompenso cardiaco, Bradicardia.
Patologie endocrine
Comune Iperglicemia, Insulino resistenza.
Non comune Diabete mellito, Diabete da steroidi, Mestruazioni irregolari, Irsutismo, Globulina legante gli ormoni sessuali maschili diminuita.
Raro Aspetto Cushingoide, Facies lunare, Disturbo ipotalamo- ipofisario.
Molto raro Paralisi periodica tireotossica.
Patologie dell’occhio
Comune Bruciore agli occhi.
Non comune Disturbo del cristallino, Glaucoma acuto, Glaucoma ad angolo aperto, Emorragia congiuntivale, Cheratite, Ipertensione oculare, Cataratta sottocapsulare posteriore.
Raro Cecità in un occhio, Corioretinopatia, Edema periorbitale.
Patologie gastrointestinali
Molto comune Dolore di stomaco, Diarrea, Nausea, Vomito, Afte, Gonfiore addominale, Sensazione di bruciore allo stomaco, Dolore addominale, Crampi addominali.
Comune Epigastralgia, Dispepsia, Gastroenterite, Gastrite, Bruciore retrosternale, Esofagite.
Non comune Secchezza orale, Formicolio alla lingua, Costipazione, Ulcera duodenale, Melena, Emorragia gastrointestinale, Emorragia del retto, Ulcera peptica.
Raro Ematemesi, Esofagite erosiva, Ulcera esofagea, Gastroduodenite, Perdita di denti, Denti fragili, Singhiozzo, Diverticolite, Ileo paralitico.
Non noto Pancreatite acuta
Patologie sistemiche e condizioni relative alla sede di somministrazione
Molto comune

Astenia, Malessere generale, Febbre.

 

Esula dalla competenza dell’AIFA ogni eventuale disputa concernente i diritti di proprietà industriale e la tutela brevettuale dei dati relativi all’AIC dei

Comune

Gonfiore della mucosa NAS, Rossore, Edema.

medicinali e, pertanto, l’Agenzia non può essere ritenuta responsabile in alcun modo di eventuali violazioni da parte del titolare dell’autorizzazione

all’immissione in commercio (o titolare AIC).

Descrizione di reazioni avverse selezionate
*Crisi renale sclerodermica
Tra le diverse sottopopolazioni, l’insorgenza di crisi renali sclerodermiche varia. Il rischio più elevato è stato segnalato in pazienti con sclerosi sistemica diffusa; il rischio più basso è stato segnalato in pazienti con sclerosi sistemica limitata (2%) e sclerosi sistemica ad esordio giovanile (1%).

Redazione AssoCareNews.it
Redazione di AssoCareNews.it
RELATED ARTICLES

4 Commenti

Comments are closed.

Novità

© 2021 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2021 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Felice La Riccia, Lorisa Katra, Michela Ciavarella, Michelarcangelo Orlando, Francesca Ricci, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici PEC

Redazione Puglia: Via Renato Guttuso, 4 – Rignano Garganico (FG) – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394