oss
Pubblicità

Lisa, OSS: “esistono gli imboscati nella sanità pubblica, ma non tutti sono fannulloni, io ho portato tante novità venendo dal privato; dobbiamo cambiare la nostra categoria per diventare una professione”.

Caro direttore di AssoCareNews.it,

penso di aver provato tutti i servizi e le attività che può fare un Operatore Socio Sanitario (OSS). La mia cooperativa era molto estesa all’interno dei servizi alla persona.

Quando mi è arrivata la chiamata dall’Azienda sanitaria pubblica ci ho riflettuto molto e alla fine però ho scelto il lavoro STATAL. Devo dire che non è stato facile, però ho cercato di portare anche una ventata di novità all’interno del reparto a cui sono stata assegnata.

È vero che c’è chi non ha voglia di cambiare o c’è chi fa molta malattia, ma è altrettanto vero che questo succede un po’ dappertutto.

Siamo noi OSS che per primi dobbiamo lavorare su di noi per poter fare il nostro lavoro nel migliore dei modi.

Grazie.

Lisa, OSS