Pubblicità

Davide, OSS: Nella mia struttura mancano i pannoloni, sapone e altre cose e la nostra coordinatrice infermiera ce li fa comprare!

Davide, OSS, ci racconta una realtà veramente assurda. Questa la sua lettera, che parla di pannoloni e decisioni assurde!

“Gentile AssoCareNews.it,

vi racconto cosa sta succedendo da noi in struttura.

La farò breve. Dal 1 Ottobre è saltata la fornitura dei pannoloni, traverse e beni per l’igiene dei pazienti. Come può essere accaduto? Semplicemente la ditta ha chiuso, da un giorno all’altro.

Il nostro consorzio sta cercando un nuovo fornitore e sono in fase di decisione.

La coordinatrice ci ha sempre fatto tenere poca scorta, per motivi economici e dal 4-5 siamo senza quasi niente.

Allora siccome i soldi ci sono, l’idea era di comprarli direttamente nei negozi con i fondi già stanziati. Tenendo lo scontrino per il consorzio. Hanno approvato la cosa ma la coordinatrice non ha la macchina.

Quindi alla fine ci mettono un’ora in più sul mese per andare a far la spesa alla Coop e comprare pannoloni, sapone.

Ovviamente niente di strano, una mano lava l’altra. Ma abbiamo scoperto che dobbiamo anticipare i soldi e ci vengono resi in busta.

Di conseguenza nessuno vuol farlo (sono 40 ospiti e occorrono pannoloni per tutti, sapone, manopole da prendere in farmacia così come l’addensante e anche altro) allora ci sta minacciando di farci ordini di servizio. Che però non abbiamo ancora visto.

Tutto questo è ridicolo e parlando con mio cugino infermiere mi ha detto di scriverlo a voi. Così si facevano una risata in tutta Italia.

Davide”.