alzheimer donna rosaria
Pubblicità

Rosaria, OSS: Azienda ha sbagliato i conti e adesso mi chiede indietro 350 euro! Non ci penso nemmeno!

Rosaria, OSS a Viterbo, ci scrive la sua situazione. L’Azienda le ha saldato 350 euro di liquidazione in più e adesso li pretende indietro ma senza presentare la documentazione di riprova.

“Gentile AssoCareNews.it,

vi scrivo per segnalarvi una grave situazione a mio carico.

Mi chiamo Rosaria Spissu, sono Operatrice Socio Sanitaria in una RSA di Viterbo. La precedente struttura in cui lavoravo ha interrotto il rapporto non rinnovandomi il contratto dopo quasi 3 anni di rinnovi.

Mi hanno dato il tfr pure in ritardo, ho aspettato quasi un anno e ho dovuto fargli scrivere 2 lettere da un avvocato che ho dovuto spendere 900 euro.

Mi scrivono a inizio dicembre chiedendomi indietro 350 euro perchè hanno calcolato male il totale delle mie competenze.

Gli ho scritto di presentarmi il calcolo nuovo così da farlo controllare al patronato e si sono rifiutati.

In pratica questi pensano che dovrei rifargli un bonifico senza prova scritta?

Roba da pazzi non ci penso nemmeno.

Sono tornata da un avvocato e stiamo valutando come procedere, ci sono gli estremi per la truffa. Intanto aspetto che mi rispondano alla nuova lettera inviata. La terza in tutto, 450 euro ancora.

Tutto questo spendere per avere e tenere quel che mi spetta per legge.

L’Italia è anche questo.

Rosaria Spissu“.

3 COMMENTS

Comments are closed.