histats.com
sabato, Aprile 13, 2024
HomeAmministrativiSanità: il grido d'allarme di infermieri, OSS, Amministrativi e Professioni Sanitarie. Aumenti...

Sanità: il grido d’allarme di infermieri, OSS, Amministrativi e Professioni Sanitarie. Aumenti stipendi o morte del SSN.

Pubblicità

Contratto Comparto Sanità: arriva il grido d’allarme di infermieri, OSS, Amministrativi e Professioni Sanitarie: “Aumenti stipendi o morte del SSN”.

Il rinnovo del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro (CCNL) 2022-2024 del Comparto Sanità rappresenta un momento cruciale per il futuro del sistema sanitario italiano. Infermieri, OSS, ostetriche, fisioterapisti, tecnici e amministrativi chiedono a gran voce un cambio di rotta, stanchi di promesse disattese e condizioni di lavoro insostenibili.

Al centro delle loro richieste:

1. Stipendi adeguati:

  • Incrementi salariali significativi per colmare il divario con i Paesi europei e garantire una vita dignitosa ai lavoratori.
  • Riconoscimento del valore del loro lavoro, spesso sottovalutato e sottopagato.

2. Miglioramento delle condizioni di lavoro:

  • Riduzione del carico di lavoro e carenza di personale, entrambi a livelli allarmanti.
  • Investimenti nella formazione e nella valorizzazione professionale.
  • Ambiente di lavoro sicuro e stimolante.

3. Riconoscimento del ruolo:

  • Istituzione di nuovi profili professionali e revisione di quelli esistenti per adeguarsi alle esigenze del sistema sanitario moderno.
  • Maggiore autonomia e responsabilità decisionale.

La fuga all’estero.

La carenza di personale sanitario in Italia è un problema drammatico, alimentato da stipendi bassi, condizioni di lavoro difficili e mancanza di prospettive. Molti professionisti scelgono di emigrare all’estero, dove ricevono待遇 migliori e un maggiore riconoscimento del loro lavoro.

Il futuro della sanità.

Il rinnovo del CCNL 2022-2024 non è solo una questione di stipendi, ma di salvaguardia del sistema sanitario italiano. Se non si investe nei professionisti sanitari, il rischio è di compromettere la qualità dell’assistenza e la salute di tutti i cittadini.

Un appello ai decisori.

Ai politici e ai sindacati il compito di ascoltare le richieste dei lavoratori e di trovare soluzioni concrete per il bene del sistema sanitario nazionale. La guerra in Ucraina o in Medio Oriente non può essere un alibi per ignorare le esigenze impellenti del nostro Paese.

La mobilitazione continua.

Infermieri, OSS e tutti i professionisti sanitari non si arrenderanno. La loro mobilitazione proseguirà con determinazione per ottenere il giusto riconoscimento e costruire un futuro migliore per la sanità italiana.

_________________________

AVVISO!

  • Per chi volesse commentare questo servizio può scrivere a redazione@assocarenews.it
  • Iscrivetevi al gruppo Telegram di AssoCareNews.it per non perdere mai nessuna informazione: LINK
  • Iscrivetevi alla Pagina Facebook di AssoCareNews.itLINK
  • Iscrivetevi al Gruppo Facebook di AssoCareNews.itLINK

Consigliati da AssoCareNews.it:

RELATED ARTICLES

Novità

© 2023-2024 Tutti i diritti sono riservati ad AUSER APS - San Marco in Lamis - Tra sanità, servizi socio sanitari e recupero della memoria - D'intesa con AssoCareINFormazione.it.

© 2023-2024 ACN | Assocarenews.it

Quotidiano Sanitario Nazionale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Andrea Ruscitto, Lorisa Katra, Luigi Ciavarella, Antonio Del Vecchio, Francesca Ricci, Arturo AI.

Per contatti: WhatsApp > 3474376756Scrivici

Per contatti: Cell. > 3489869425PEC

Redazione Centrale: AUSER APS - Via Amendola n. 77 - San Marco in Lamis (FG) – Codice Fiscale: 91022150394