histats.com
mercoledì, Maggio 22, 2024
HomeIn evidenzaSanità: Governo introduce misure per ridurre le Liste d’Attesa e sostiene Servizio...

Sanità: Governo introduce misure per ridurre le Liste d’Attesa e sostiene Servizio Sanitario Nazionale.

Pubblicità

Nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (Pnrr) era stato inizialmente previsto un taglio dei finanziamenti per un importo complessivo superiore al miliardo di euro.

A seguito dell’appello di 14 scienziati e premi Nobel per l’incremento dei finanziamenti al Servizio Sanitario Nazionale e in risposta alle critiche provenienti da opposizioni, sindacati e Regioni riguardanti i tagli (smentiti dal governo), la sanità diventa una priorità centrale dell’agenda governativa.

Il ministro della Salute, Orazio Schillaci, ha dichiarato: “Abbiamo affrontato con determinazione il tema critico delle liste d’attesa, un problema persistente da decenni. Stiamo elaborando un piano mirato che interverrà su vari aspetti e sarà presto implementato”.

Antonio Tajani, vicepremier, ha sottolineato: “La salute rimane una priorità per Forza Italia. Abbiamo già intrapreso azioni positive, come l’intervento del ministro Zangrillo sulle farmacie, nell’ambito di una sanità di prossimità per evitare sovraffollamenti negli ospedali”.

La Posizione delle Regioni

La Conferenza delle Regioni ha sollecitato il governo a modificare i finanziamenti alla sanità, tagliati di 1,2 miliardi dal decreto Pnrr. “Siamo pronti a rivolgerci alla Corte Costituzionale”, ha dichiarato il presidente della Toscana, Eugenio Giani. L’opzione di adire la Corte Costituzionale è condivisa da tutti i presidenti regionali, indipendentemente dall’orientamento politico.

Dati Preoccupanti sulle Liste d’Attesa

I dati, seppur parziali, evidenziano un problema significativo riguardante le liste d’attesa. Secondo l’ultimo rapporto Agenas-Fondazione The Bridge, il 50% delle visite o esami diagnostici classificati come ‘urgenti’, e quindi da erogare entro 72 ore, non vengono effettuati nel tempo previsto. Questo confronto con il primo semestre del 2019 rivela delle criticità da parte di tutte le Regioni nel ripristinare i volumi di prestazioni precedenti la pandemia.

Il Piano del Governo per Ridurre le Liste d’Attesa

Il piano del Governo per affrontare il problema delle liste d’attesa prevede l’abolizione del tetto di spesa per le assunzioni regionali, definito da Schillaci come “un vincolo anacronistico”. Sarà introdotta anche un’indennità di specificità per tutti gli operatori sanitari, con l’obiettivo di migliorare le retribuzioni. Il sottosegretario alla Salute, Marcello Gemmato, ha inoltre annunciato l’aumento delle tariffe orarie per medici e infermieri per le prestazioni aggiuntive. Il piano includerà anche una revisione dei Cup regionali per offrire tutte le prestazioni disponibili, sia pubbliche che private convenzionate.

Analisi delle Liste d’Attesa

Pierino Di Silverio, segretario nazionale Anaao Assomed, ha affermato: “Le liste d’attesa non sono il problema principale, ma il risultato di un problema più ampio causato da tre fattori principali: un’organizzazione inefficiente, carenze di personale e infrastrutture obsolete. È fondamentale incentivare il personale a lavorare negli ospedali. Se l’idea del governo è di agire sugli straordinari, non è la soluzione ottimale”.

RELATED ARTICLES

Novità

© 2023-2024 Tutti i diritti sono riservati ad AUSER APS - San Marco in Lamis - Tra sanità, servizi socio sanitari e recupero della memoria - D'intesa con AssoCareINFormazione.it.

© 2023-2024 ACN | Assocarenews.it

Quotidiano Sanitario Nazionale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Andrea Ruscitto, Lorisa Katra, Luigi Ciavarella, Antonio Del Vecchio, Francesca Ricci, Arturo AI.

Per contatti: WhatsApp > 3474376756Scrivici

Per contatti: Cell. > 3489869425PEC

Redazione Centrale: AUSER APS - Via Amendola n. 77 - San Marco in Lamis (FG) – Codice Fiscale: 91022150394