Pubblicità

Emergenza Coronavirus. La FIALS diffida aziende sanitarie bolognesi per mancato screening personale amministrativo e tecnico di portineria.

L’Emergenza Coronavirus non riguarda solo il personale sanitario e socio-sanitario, ma anche tutto quello che orbita all’interno del Sistema Sanitario Nazionale. Tra gli altri ci sono gli amministrativi e i tecnici di portineria, al momento esclusi dallo screening anti-Covid-19. Su questo è intervenuto poco fa il segretario provinciale della FIALS di Bologna, Alfredo Sepe, che ha inviato una apposita diffida alle aziende sanitarie dell’hinterland. Ecco cosa chiede.

Spettabili

  • Direzione Generale AOSP
  • Direzione Generale USL Bologna
  • Direzione Generale Rizzoli
  • Studio Legale FILS
  • Segretario Regionale FIALS ER

Oggetto: Diffida Screening per la Sorveglianza sanitaria – Esclusione Personale Amministrativo e Personale Tecnico di Portineria.

Spettabili Direttori, sembra alquanto anacronistico e discriminatorio, escludere dallo Screening per la Sorveglianza Sanitaria il personale Amministrativo e Tecnico di Portineria, alla luce dei numerosi operatori che svolgono tale attività già risultati positivi al COVID – 19.

Nello specifico, un atteggiamento miope che mette a rischio la salute dei lavoratori, al netto del rispetto integrale del Decreto Legislativo 81/2008, sicurezza dei lavoratori sui luoghi di lavoro, normativa granitica che obbliga il datore di lavoro a garantire la sicurezza dei propri dipendenti, con responsabilità penale e amministrativa dei Dirigenti Aziendali.

Circostanza ancor più grave, che nel caso di positività al CoronaVirus, gli operatori potrebbero infettare anche i familiari, favorendo la diffusione della Pandemia , al netto dei danni patiti che potrebbero essere risarciti economicamente e moralmente agli operatori ed alle famiglie colpite.

La Presente ha valore di Formale Diffida, al netto che ci faremo carico di azioni legali di rivalsa e risarcimento del danno verso le Aziende in Indirizzo, nel caso gli operatori citati in oggetto, subissero danni gravi da COVID – 19.

Dott. Alfredo Sepe
Segretario Generale Provinciale FIALS Bologna