Pubblicità

Emergenza Coronavirus. Il ricordo di Marco Offredi, 51 anni, Infermiere. I colleghi: “era un angelo straordinario, ucciso dal COVID-19”.

“Era uno degli Infermieri più buoni che abbiamo mai conosciuto”. Così i colleghi hanno descirtto Marco Offredi, Infermiere di 61 anni, deceduto nella sua Genova qualche giorno fa per COVID-19. Era iscritto all’Ordine delle Professioni Infermieristiche (OPI) del capoluogo ligure.

Lo piangono anche i colleghi dell’OPI di Genova. Dal suo profilo Facebook aveva avvisato moglie e figlia che stava bene, ma non era così. Lui stava male, se n’è andato sapendo che non avrebbe più rivisto la sua famiglia, anche se ci sperava.

Era un collega di gran cuore, professionista esperto. Probabilmente si è infettato nel Centro anziani dove lavorava nel quartiere di Ponedecimo (Genova Ponente). In passato aveva prestato la sua opera anche nell’Azienda sanitaria di Chiavari.

Lascia un vuoto attorno a se e soprattutto lascia la giovane moglie Veronica Rodriguez (Ecuador) e la figlia Aurora, di soli 8 anni.

Era patito della Sampdoria, che seguiva da anni. Ora la seguirà da lassù.

Buon viaggio eroe!