histats.com
sabato, Ottobre 1, 2022
HomeIn evidenzaProfessionisti Sanitari in affanno al Deu. Si chiede intervento della Direzione Sanitaria.

Professionisti Sanitari in affanno al Deu. Si chiede intervento della Direzione Sanitaria.

Pubblicità

Pronto Soccorso Foggia. Al nuovo DEU Medici, Infermieri e OSS Demansionati, Demotivati, Distrutti.

Sotto organico, over-crowding e mancanza di posti letto sono i punti che dovrebbero far pesare un po’ la coscienza ad una direzione che guarda e passa…

Il pronto soccorso di Foggia rischia di fermarsi, ma questa volta per volontà del personale tutto.

1. Medici infermieri e OSS chiedono copertura postazioni come da linee guida ministeriali.

2 . Chiedono anche di “Fare il pronto soccorso”: i medici DEVONO FARE IL PRONTO SOCCORSO, il loro compito è stabilizzare il paziente e averlo in OBI o MEDICINA d’urgenza rispettivamente per 48h o 72h.

Ci sono pazienti che stazionano settimane e non permettono Un riciclo dei paz con potenziale blocco delle sale visita rossa e gialla.

La sala Rossa questa notte contava 7 codici rossi che potevano essere decentralizzati in parte e nessun letto barella disponibile.

3. Il personale di sala rossa è ridotto ad un infermiere con un solo OSS che si divide anche con la sala gialla, non garantendo la giusta assistenza.

4. Nell’OBI un OSS e 2 infermieri sono miseri per 25 posti letto (la pianta organica non permetteva l’inserimento di questi pazienti)…

5. il rapporto paziente/operatore in urgenza è 1/3 e, vogliamo essere buoni, riusciamo anche a gestire anche 1/5… ma i paz devono avere la giusta importanza tutti e non è normale NON RIUSCIRE A RICOVERARE perché dobbiamo aspettare le grazie dai reparti…

6. Essendo un DEA II LIVELLO, il triage necessita di 2 unità + 1 per la rivalutazione + 1 operatore socio sanitario.

A volte l’infermiere è costretto a demansionarsi chiudendo i ROT, accompagnando pazienti alle consulenze lasciando di conseguenza scoperta la postazione.

7. I pazienti pensano che siamo noi a causare tutte le varie mancanze e per questo motivo veniamo minacciati ogni giorno e a nessuno interessa di questa situazione. lavoriamo male, il lavoro diventa più pesante di quello che è… molti hanno già compilato domande di trasferimento in altri reparti.

8. NOI BLOCCHIAMO IN MASSA IL PRONTO SOCCORSO E DENUNCIAMO L’AZIENDA PER DEMANSIONAMENTO e per non rispetto delle norme minime di apertura di un reparto per numero ridotto di operatori… Se si vogliono proteggere i principi dei reparti NOI non ci stiamo!!!!

Vogliamo lavorare serenamente.

Non prendiamo niente in più rispetto a loro e rischiamo il triplo.

B.L., Infermiera

Comitato di Redazione
Servizio Redazionale.
RELATED ARTICLES

1 commento

Comments are closed.

Novità

© 2021 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2021 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Felice La Riccia, Lorisa Katra, Michela Ciavarella, Michelarcangelo Orlando, Francesca Ricci, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici

Redazione Puglia: Via Renato Guttuso, 4 – Rignano Garganico (FG) – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394