histats.com
mercoledì, Settembre 22, 2021
Pubblicità
HomeInfermieriInfermieri figli di un Dio minore: è solo colpa nostra, smettiamola di...

Infermieri figli di un Dio minore: è solo colpa nostra, smettiamola di litigare e diventiamo seri professionisti come i Medici.

La lettera di un Infermiere riapre la discussione sul ruolo degli Infermieri in Italia. Un collega: “solo colpa nostra, smettiamola do litigare e diventiamo seri professionisti come i Medici”.

Buonasera Direttore,

vorrei dare un piccolo contributo. Sono infermiere a tempo determinato. E’tutto vero: una professione mal pagata e politicamente debole. Assisto da tempo a molte vittorie sanitarie basate sulla forza infermieristica.

Vedo ovunque foto che ci rappresentano, fatte da noi, di professionisti disperati, con la testa tra le ginocchia, tipica postura degli umili.

Ci hanno chiamato angeli ed eroi. Facendo leva sulla vanità di categoria per tenerci buoni. Ma di danaro non se ne è visto. Il personale è sempre insufficiente. Lo sciopero è disincentivato per ovvie ragioni economiche.

Non abbiamo diritto alla libera professione come i Medici, che hanno più situazioni in piedi. Noi piegati da doppi turni. Dico che dovremmo smetterla di compiangerci di fare leva sulla disperazione ed il pietismo. Smetterla di mostrare le piaghe della mascherina o occhiali protettivi, e sfoderare dignità, compattezza, prese di posizioni forti.

Su YouTube ho visto balli di Natale in tuta anti-Covid, fatti da colleghi. Li ho trovati carini e simpatici, ma con commenti dispregiativi da parte delle persone. Ergo mostriamoci seri, non angeli, non ballerini, non eroi per qualche mese.

Dobbiamo compattarci ed ottenere potere.

Grazie.

Un Infermiere

Redazione AssoCareNews.it
Redazione di AssoCareNews.it
RELATED ARTICLES

4 Commenti

Comments are closed.

Novità

© 2021 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2021 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Felice La Riccia, Lorisa Katra, Michela Ciavarella, Michelarcangelo Orlando, Francesca Ricci, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici PEC

Redazione Puglia: Via Renato Guttuso, 4 – Rignano Garganico (FG) – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394