Pubblicità

L’intervento di Giovanni Grasso, in rappresentanza della FNOPI, al “PRIMO SYMPOSIUM WORKPLACE VIOLENCE IN THE HEALTH SECTOR SURVEY QUESTIONNAIRE del WORLD HEALTH ORGANIZATION – ONU RAPPORTO ITALIA”.

“La persona che assume un atteggiamento aggressivo è un soggetto che non si sente compreso e vuole esprimere questo disagio. Gli operatori della salute devono essere formati per evitare episodi di rabbia e aggressività incontrollata. Oltre alla formazione del personale, un ruolo fondamentale lo giocano le istituzioni che devono dare risposte concrete in termini legislativi” – così si è espresso Giovanni Grasso, presidente dell’Ordine degli Infermieri di Arezzo all’evento ONU.

“Chiedo al governo un’accelerazione sul disegno di legge, fondamentale per mettere un freno alla violenza subita dagli operatori sanitari e che si possa arrivare ad ottenere dei luoghi di lavoro sicuri. Portiamo avanti un messaggio unico che possa riassumersi in #RispettaChiTiAiuta e #NOallaviolenzasuglioperatoridellasalute” – ha concluso.