Farmaci e Lattosio: precauzioni e indicazioni per intolleranti e allergici!

Il lattosio è un eccipiente diffusissimi nei nostri farmaci!
Il lattosio è un eccipiente diffusissimi nei nostri farmaci!

Lattosio nei farmaci?

Sempre più spesso ci troviamo ad assistere persone con intolleranze o allergie alimentari mentre invece raramente ci soffermiamo a chiederci come questo possa influire nella somministrazione della terapia.

Quale rapporto possiamo trovare tra “allergie/intolleranze alimentari” e “terapia farmacologica”?

Nel caso dell intolleranza al lattosio questo rapporto risulta direttamente più concreto di quanto si possa immaginare.

Innanzitutto bisogna definire un concetto di base: Che cos’è il lattosio ?

Il lattosio è lo zucchero principale contenuto nei latticini. Esso è un disaccaride costituito da due zuccheri semplici: glucosio e galattosio collegati tra loro.

Tale legame viene scisso all interno dell organismo umano dall’enzima lattasi.

Da cosa è dovuta l intolleranza al lattosio?

I soggetti che hanno bassi livelli dell enzima lattasi o addirittura ne sono privi sviluppano un’intolleranza a tale zucchero, che non viene più digerito né assorbito dall’organismo.

Sintomatologia

L’intolleranza al lattosio si può riconoscere in base alla presenza dei seguenti sintomi, più o meno gravi in base alla quantità di lattasi carente:

  • Dolori addominali

  • Nausea e vomito

  • Gonfiore

  • Problemi gastrointestinali

  • Stitichezza/diarrea

  • Meteorismo

  • Stanchezza

  • Cefalea

  • Eruzione cutanea

Quanti sono gli intolleranti al lattosio?

Studi scientifici sulla genetica hanno dimostrato come nel mondo i soggetti che tendono a sviluppare maggiormente l’intolleranza al lattosio hanno origini africane, native americane e asiatiche.

Le meno colpite invece sembrerebbero essere le popolazioni del nord Europa.

In Italia, precisamente, i dati della ricerca ci dicono che quasi un soggetto su due presenta deficit di lattasi.

Perchè in un farmaco dovrei trovare del lattosio?

Il lattosio viene utilizzato nella produzione dei farmaci come eccipiente per le sue proprietà di legante. Esso inoltre è dotato di ottima comprimibilità, gusto leggero, resistenza all’umidità e costo contenuto.

Cosa comporta l’assunzione e come ne risente l’effetto del farmaco?

In presenza di un soggetto intollerante al lattosio, l’assunzione di farmaci contenenti lattosio risulta pericoloso perchè esso:

  • Provoca le reazioni avverse alla sostanza

  • Provoca la sintomatologia tipica dell’ intolleranza

  • Provoca un’alterazione del meccanismo di assorbimento del farmaco

Quest ‘ultima reazione avviene a causa degli effetti dell’allergia/intolleranza a livello della mucosa intestinale: il lattosio, sostanza non gradita, genera una cascata di reazioni che provocano un’alterazione della capacità di assorbimento da parte della parete dell’intestino. Il risultato che ne deriva, come facilmente comprensibile, è un non assorbimento del farmaco.

Insomma come se non fosse stato assunto o a dosi molto inferiori!

Perché è importante conoscerli?

Conoscere al meglio tali farmaci comporta un uso consapevole e sicuro. Possono essere impediti reazioni avverse e garantita l assimilazione del principio attivo.

Come infermieri siamo responsabili dell’assunzione della terapia: per questo al momento della preparazione del farmaco è opportuno consultare il foglietto illustrativo per verificare ed avvisare eventualmente il medico sulla prescrizione non idonea.

Alla fine di garantire una corretta assunzione e un livello di qualità della nostra assitenza adeguato, è evidente come sia importante conoscere l’intersezione tra intolleranze/allergie e composizione dei farmaci, due mondi apparentemente distanti.

 

Hai trovato interessanti questi appunti? Scopri tutti gli altri Appunti Concorsi di AssoCareNews.it!

Potrebbe interessarti...