histats.com
lunedì, Maggio 20, 2024
HomeStudentiCdL in InfermieristicaAttrattività Infermieristica? Si recupera attraverso incentivi e miglioramento della qualità dei CDL.

Attrattività Infermieristica? Si recupera attraverso incentivi e miglioramento della qualità dei CDL.

Pubblicità

La proposta di Saverio Proia continua a far discutere: attrattività Infermieristica? Si recupera attraverso incentivi e miglioramento della qualità dei CDL.

Le proposte elencate nel documento di Saverio Proia, già dirigente del Ministero della Salute e profondo conoscitore delle vicissitudini sanitarie in Italia, sono ampie e articolate, e toccano diversi aspetti della formazione e della professione infermieristica. In generale, si possono raggruppare in due categorie: misure di incentivo e misure di miglioramento della qualità.

Le misure di incentivo sono volte a rendere il corso di laurea in infermieristica più attrattivo per gli studenti. Tra queste, si possono citare l’esonero o l’abbattimento delle tasse universitarie, l’attivazione di borse di studio e la previsione di contratti di formazione lavoro. Queste misure possono aiutare a ridurre il costo del percorso di studi e a offrire agli studenti una maggiore sicurezza economica.

Le misure di miglioramento della qualità sono volte a migliorare la formazione degli infermieri e a renderli più competitivi sul mercato del lavoro. Tra queste, si possono citare il rafforzamento della rete delle sedi di formazione, la rimodulazione della didattica e l’attivazione di incarichi professionali e organizzativi per gli infermieri. Queste misure possono contribuire a garantire una formazione di alta qualità e a promuovere la carriera professionale degli infermieri.

In particolare, le misure proposte dal documento possono contribuire a combattere la perdita di iscrizioni al corso di laurea in infermieristica in diversi modi. In primo luogo, possono rendere il corso di studi più accessibile e meno costoso, incentivando così gli studenti a iscriversi. In secondo luogo, possono migliorare la qualità della formazione, rendendo gli infermieri più competitivi sul mercato del lavoro. In terzo luogo, possono promuovere la carriera professionale degli infermieri, rendendoli più propensi a scegliere questa professione.

Tuttavia, è importante sottolineare che le misure proposte non sono sufficienti da sole a risolvere il problema della perdita di iscrizioni al corso di laurea in infermieristica. È necessario anche un cambiamento culturale, che veda la professione infermieristica come una professione preziosa e meritevole di rispetto.

Ecco alcuni commenti specifici sulle proposte elencate nel documento:

  • Rafforzamento e potenziamento della rete delle sedi di formazione: questa misura è importante per garantire una copertura capillare del territorio e un’offerta formativa di qualità.
  • Esonero o abbattimento delle tasse universitarie: questa misura può aiutare a ridurre il costo del percorso di studi, rendendolo più accessibile.
  • Attivazione di borse di studio: questa misura può offrire agli studenti un sostegno economico, facilitando il loro percorso di studi.
  • Attivazione di contratti di formazione lavoro: questa misura può aiutare gli studenti a conciliare lo studio con l’attività lavorativa, offrendo loro una prospettiva di inserimento nel mondo del lavoro.
  • Rimodulazione della didattica: questa misura può contribuire a rendere il corso di studi più flessibile e adeguato alle esigenze degli studenti.
  • Attivazione di incarichi professionali e organizzativi per gli infermieri: questa misura può promuovere la carriera professionale degli infermieri, valorizzando le loro competenze e conoscenze.
  • Previsione di specifici indirizzi clinici – specialistici nel corso di laurea magistrale: questa misura può offrire agli studenti la possibilità di specializzarsi in un determinato ambito, ampliando le loro opportunità di carriera.
  • Riconoscimento di specifiche competenze di competenza avanzata con capacità prescrittiva infermieristica: questa misura può riconoscere e valorizzare le competenze avanzate degli infermieri, rendendoli più autonomi e responsabili.
  • Piena applicazione della normativa sulla libera professione intramuraria: questa misura può offrire agli infermieri la possibilità di svolgere attività libero-professionali all’interno delle strutture sanitarie.
  • Una diversa organizzazione del lavoro anche attraverso la digitalizzazione che liberi gli infermieri da competenze che possano svolgere altri professionisti e operatori: questa misura può contribuire a migliorare l’efficienza del lavoro infermieristico, liberando gli infermieri da attività non pertinenti alla loro professione.
  • Un incisivo e specifico aumento contrattuale che realmente valorizzi e apprezzi la diversità infermieristica anche attraverso l’implementazione della indennità infermieristica ripristinando la sua graduazione progressiva in base all’anzianità: questa misura può contribuire a migliorare la condizione economica degli infermieri, rendendoli più propensi a scegliere questa professione.

In conclusione, le proposte elencate nel documento possono contribuire a combattere la perdita di iscrizioni al corso di laurea in infermieristica, ma è necessario che siano accompagnate da un cambiamento culturale che veda la professione infermieristica come una professione preziosa e meritevole di rispetto.

Leggi anche:

Studenti Infermieri? Serve ridurre le tasse, introdurre salario minimo per i discenti e pensare agli sviluppi di carriera.

_________________________

AVVISO!

  • Per chi volesse commentare questo servizio può scrivere a redazione@assocarenews.it
  • Iscrivetevi al gruppo Telegram di AssoCareNews.it per non perdere mai nessuna informazione: LINK
  • Iscrivetevi alla Pagina Facebook di AssoCareNews.itLINK
  • Iscrivetevi al Gruppo Facebook di AssoCareNews.itLINK

Consigliati da AssoCareNews.it:

RELATED ARTICLES

Novità

© 2023-2024 Tutti i diritti sono riservati ad AUSER APS - San Marco in Lamis - Tra sanità, servizi socio sanitari e recupero della memoria - D'intesa con AssoCareINFormazione.it.

© 2023-2024 ACN | Assocarenews.it

Quotidiano Sanitario Nazionale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Andrea Ruscitto, Lorisa Katra, Luigi Ciavarella, Antonio Del Vecchio, Francesca Ricci, Arturo AI.

Per contatti: WhatsApp > 3474376756Scrivici

Per contatti: Cell. > 3489869425PEC

Redazione Centrale: AUSER APS - Via Amendola n. 77 - San Marco in Lamis (FG) – Codice Fiscale: 91022150394