histats.com
domenica, Aprile 14, 2024
HomeIn evidenzaLarve di mosca nei piatti del Policlinico Riuniti di Foggia: sanzionata l'azienda...

Larve di mosca nei piatti del Policlinico Riuniti di Foggia: sanzionata l’azienda di ristorazione.

Pubblicità

Due pazienti del Policlinico di Foggia hanno trovato larve di mosca nei loro piatti di prosciutto crudo. Il DG Quasqualone: “controlli costanti e serrati”.

L’ispezione ha confermato che le larve si erano sviluppate all’interno del centro di produzione dell’azienda di ristorazione Ladisa.

Il 14 febbraio scorso due pazienti del reparto di Malattie dell’apparato respiratorio dello Stabilimento D’Avanzo, che fa parte del Policlinico Foggia, hanno segnalato durante il pranzo la presenza di due larve in due distinti piatti di prosciutto crudo. Il rinvenimento è avvenuto al momento dell’apertura dei piatti termosigillati.

Il coordinatore infermieristico ha subito informato la direzione sanitaria che ha disposto una ispezione per acquisire i campioni. Contestualmente è stato contattato il referente dell’azienda di ristorazione Ladisa (che prepara i pasti nel centro di produzione di Cerignola).

“Abbiamo portato il materiale – spiega il dottor Giovanni Villone della direzione sanitaria – al laboratorio di Entomologia dell’Istituto zooprofilattico di Foggia: ha accertato che si trattava di larve di mosca al terzo stadio, compatibile con un intervallo di tempo di alcuni giorni dalla deposizione delle uova su una matrice organica idonea alla maturazione. Considerata la natura del parassita e che non vi sono stati passaggi intermedi di manipolazione, fra la preparazione e l’apertura, è altamente plausibile che la contaminazione sia avvenuta all’interno del centro di produzione”.

La direzione sanitaria ha disposto per l’azienda di ristorazione una sanzione pecuniaria, come previsto dal contratto, invitandola a rafforzare le procedure di controllo nelle fasi di preparazione, allestimento e distribuzione dei pasti.

In passato il Raggruppamento temporaneo di imprese Sodexo-Ladisa è già stato destinatario di sanzioni a seguito di criticità nella preparazione e somministrazione dei pasti.

“L’attività di controllo e vigilanza sulla corretta esecuzione dei contratti – sottolinea il direttore generale Giuseppe Pasqualone – è costante, a partire dalla ristorazione. Tutti i servizi affidati a operatori esterni devono rispondere a criteri di qualità, a beneficio degli utenti del Policlinico”.

La direzione sanitaria ha disposto una sanzione pecuniaria per l’azienda e l’ha invitata a rafforzare i controlli.

In passato, Ladisa era già stata sanzionata per criticità nella preparazione dei pasti.

Il direttore generale Pasqualone sottolinea l’importanza di un controllo costante sulla qualità dei servizi appaltati a operatori esterni.

Ecco alcuni spunti di riflessione:

  • Come si può evitare che episodi simili si ripetano?
  • Quali controlli vengono effettuati sulle aziende di ristorazione che forniscono i pasti alle mense ospedaliere?
  • Cosa possono fare i pazienti per tutelarsi?

È importante che le aziende di ristorazione garantiscano la massima igiene e sicurezza alimentare.

Le mense ospedaliere in particolare devono essere soggette a controlli rigorosi per evitare che vengano serviti pasti contaminati.

I pazienti hanno il diritto di ricevere cibo sicuro e di qualità.

È importante che le autorità competenti facciano luce su questa vicenda e che i responsabili vengano puniti.

Ecco alcune azioni che possono essere intraprese:

Le autorità competenti dovrebbero effettuare ispezioni regolari presso le aziende di ristorazione che forniscono i pasti alle mense ospedaliere.

Le aziende di ristorazione dovrebbero implementare sistemi di controllo HACCP (Hazard Analysis and Critical Control Points) per garantire la sicurezza alimentare.

I pazienti dovrebbero segnalare alle autorità competenti qualsiasi episodio di contaminazione alimentare.

Solo con un impegno comune si potrà garantire la sicurezza dei pazienti e la qualità dei servizi offerti dalle mense ospedaliere.

_________________________

Per il lettore:

  • Vi suggeriamo di seguire anche QuotidianoSanitario.it, il primo quotidiano sanitario interamente gestito dall’Intelligenza Artificiale: LINK
  • Per chi volesse commentare questo servizio può scrivere a redazione@assocarenews.it
  • Iscrivetevi al gruppo Telegram di AssoCareNews.it per non perdere mai nessuna informazione: LINK
  • Iscrivetevi alla Pagina Facebook di AssoCareNews.itLINK
  • Iscrivetevi al Gruppo Facebook di AssoCareNews.itLINK

Consigliati da AssoCareNews.it:

RELATED ARTICLES

Novità

© 2023-2024 Tutti i diritti sono riservati ad AUSER APS - San Marco in Lamis - Tra sanità, servizi socio sanitari e recupero della memoria - D'intesa con AssoCareINFormazione.it.

© 2023-2024 ACN | Assocarenews.it

Quotidiano Sanitario Nazionale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Andrea Ruscitto, Lorisa Katra, Luigi Ciavarella, Antonio Del Vecchio, Francesca Ricci, Arturo AI.

Per contatti: WhatsApp > 3474376756Scrivici

Per contatti: Cell. > 3489869425PEC

Redazione Centrale: AUSER APS - Via Amendola n. 77 - San Marco in Lamis (FG) – Codice Fiscale: 91022150394