histats.com
mercoledì, Dicembre 8, 2021
Pubblicità
HomeIn evidenzaGiornata del lutto perinatale, FNOPO: «Assicurare supporto alle donne e alle famiglie...

Giornata del lutto perinatale, FNOPO: «Assicurare supporto alle donne e alle famiglie che vivono questa drammatica esperienza» .

«Le ostetriche/i italiane partecipano con emozione alla giornata del “Lutto perinatale” (BabyLoss Awareness Day), ovvero la giornata mondiale della consapevolezza sul tutto in gravidanza e dopo la nascita, e sono vicine a tutte le donne e le coppie colpite da questo tristissimo evento. Una perdita che, come si può ben immaginare, ha delle ripercussioni psicofisiche non indifferenti sulle donne», afferma il Comitato Centrale FNOPO.

«Al di là della settimana gestazionale in cui avviene il lutto perinatale, che può verificarsi dall’inizio del concepimento ai giorni successivi alla nascita, per la donna si tratta di un evento drammatico, difficile da affrontare.

Sia lei, infatti, che la coppia attorno a quella nascita creano un immaginario che coinvolge la loro futura vita quotidiana.

Nella gestione del lutto perinatale i professionisti sanitari, tra cui l’Ostetrica che vive in prima persona la relazione con la donna, devono essere formati per poter garantire alle donne e alle famiglie il supporto adeguato ad affrontare l’evento luttuoso.

L’ostetrica/o, inoltre, ha la competenza e la preparazione per sostenere sia le donne che hanno avuto questa drammatica esperienza, affinché possano affrontare un nuovo percorso di gravidanza – affermano i vertici nazionali della professione ostetrica -.

Le gravidanze, purtroppo, non sempre hanno l’esito sperato con un bimbo/a da portare a casa e da crescere.

L’assistenza ostetrica è fondamentale perché alle donne venga garantita la miglior presa in carico possibile, poiché è il/la professionista in grado di riconoscere segni e sintomi che possono far deviare una gravidanza dal basso all’alto rischio e quindi di agire con le cure più adeguate affinché la donna e il feto possano star bene, fino alla fine.

Durante la gravidanza, infatti, è necessario prestare sempre la massima attenzione a tutte le fasi, senza tuttavia generare ansia o preoccupazioni alle donne, ma instaurando con loro una relazione basata sulla fiducia e l’empatia, che si può creare principalmente nel rapporto one-to-one che privilegi sempre la comunicazione tra le due parti affinché la donna sia consapevole di quello che sta vivendo.

Alle donne che purtroppo hanno vissuto, o stanno vivendo, una esperienza così drammatica il messaggio è quello di non farsi sopraffare dal senso di solitudine personale nel non sentirsi realizzate poiché non si è divenute madri, né di coppia poiché non si è potuto realizzare il loro desiderio di genitorialità, di non colpevolizzarsi per quanto accaduto.

L’elaborazione del lutto presuppone competenze specifiche relazionali e le famiglie colpite dalla perdita del proprio bambino/a necessitano di una adeguata presa in carico da parte di un’équipe di ostetriche/i integrata ospedale/territorio, proprio per evitare la solitudine soprattutto del primo periodo dopo il rientro a casa», concludono i vertici FNOPO.

Redazione AssoCareNews.it
Redazione di AssoCareNews.it
RELATED ARTICLES

Novità

© 2021 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2021 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Felice La Riccia, Lorisa Katra, Michela Ciavarella, Michelarcangelo Orlando, Francesca Ricci, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici PEC

Redazione Puglia: Via Renato Guttuso, 4 – Rignano Garganico (FG) – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394