Scontro fra treni: medici e infermieri al lavoro, oltre 50 feriti!

Scontro tra treni: poteva essere strage!
Scontro tra treni: poteva essere strage!

Incidente ferroviario pauroso

Scontro frontale tra due treni Inverigo, in provincia di Como. I feriti da un primo bilancio sarebbero oltre 50, 7 in maniera più importante ma non in pericolo di vita. Tempestivi i soccorsi da parte di medici e infermieri del servizio di emergenza!

A provocare l’incidente è stata la partenza con il rosso di uno dei convogli. E’ la stessa Trenord a ricostruire l’accaduto.

Il treno 1665, partito da Milano Cadorna alle 17.38 e diretto ad Asso 18.59, riprendendo la corsa da Inverigo verso Canzo-Asso ha lasciato la stazione con semaforo rosso. Il macchinista ha immediatamente frenato, senza poter evitare il contatto con il treno 1670 (Asso 18.03-Milano Cadorna 19.22) che procedeva a bassa velocità nella direzione opposta, da Erba verso Milano.

Dalle prime ricostruzioni “sembrerebbe possa essersi trattato di un errore umano, ma ciò che è certo è che in quel tratto della linea ferroviaria, gestita da FerrovieNord, non era operativo il sistema di sicurezza SCMT, una tecnologia che avrebbe impedito lo scontro tra i due mezzi”, ha fatto sapere il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti in una nota. “Questo incidente riapre dunque il tema dei differenti standard di sicurezza tra le linee controllate da Rfi e quelle invece gestite da altri operatori”, si legge ancora.
A intervenire sul posto, oltre alle ambulanze e alle automediche, gli elisoccorsi di Milano e Como. Il bilancio vede al momento 6 codici Gialli già inviati in Ospedale a Cantù, Erba, S. Anna, Lecco e circa 50 codici verdi in corso di valutazione.

La circolazione ferroviaria è sospesa sulla linea Ferrovie Nord Milano-Asso tra Arosio e Merone. In servizio vi sono autobus sostitutivi tra Arosio e Merone.

Fonte: Adnkronos – AssoCareNews.it

Potrebbe interessarti...