histats.com
venerdì, Settembre 24, 2021
Pubblicità
HomeMediciFnomceoInfermieri, Medici, Ostetriche e Professioni Sanitarie privi di organo giudiziario da mesi:...

Infermieri, Medici, Ostetriche e Professioni Sanitarie privi di organo giudiziario da mesi: senza CCEPS regna il Far West.

Infermieri, Medici e Professioni Sanitarie aspettano a gloria l’insediamento del nuovo Comitato Centrale per gli Esercenti le Professioni Sanitarie (CCEPS). Nell’attesa vige un clima da Far West.

Infermieri, Medici e Professioni Sanitarie in attesa di giustizia.

L’organo giudiziario preposto all’esame dei ricorsi di coloro che garantiscono la salute in Italia stenta a insediarsi, dopo molti mesi di attesa.

Cos’è il CCEPS?

Il Comitato Centrale per gli Esercenti le Professioni Sanitarie (CCEPS) è l’organo di giurisdizione speciale preposto all’esame dei ricorsi presentati dai professionisti sanitari contro i provvedimenti dei rispettivi Ordini e Collegi professionali in determinate materie (iscrizione e cancellazione dall’albo, provvedimenti disciplinari di competenza delle Commissioni d’albo; operazioni elettorali).

Chi compone il CCEPS?

Attualmente NESSUNO. La nomina dei componenti, afferenti alle varie federazioni degli ordini sotto la presidenza di un membro della magistratura, avverrà solamente grazie a decreto del Ministro della Salute, che al momento non è ancora arrivato.

Risulta che dal 28 ottobre 2020 l’organo non si sia più riunito perchè oltretutto sono decadute tutte le nomine il 31.12.2020.

Una scadenza scellerata visto l’autunno ricco di elezioni ordinistiche, una delle principali motivazioni di ricorso al CCEPS.

Quali sono le conseguenze?

Ci risulta che fra tutte le varie professioni risultano esserci circa una ventina di ricorsi in sospeso. Ricordiamo che si tratta di ricorsi elettorali, di rigetto di iscrizioni all’albo o di cancellazione dallo stesso, di provvedimenti disciplinari impugnati.

Tutti atti che incidono enormemente sulla vita del singolo e della comunità professionale intera.

Nel frattempo vige un’atmosfera da Far West: ci sono organi insediati che forse hanno condotto illegittimamente il percorso di conferma elettorale, ci sono professionisti con provvedimenti disciplinari come spade di Damocle sulla loro testa, altri che hanno problemi nell’iscrizione e cancellazione.

E’ giusta una giustizia che è istituita ma non realmente accessibile?

Cosa si aspetta dunque?

Se entro il 31 dicembre alcune federazioni avevano già un elenco ideale di possibili candidati alla nomina, il Ministero aveva richiesto la lista precisa da presentare entro il 30 giugno scorso.

Adesso, a quasi due settimane di distanza ma a oltre 6 mesi dalla decadenza delle nomine precedenti, tutto nuovamente tace.

Manca un atto di nomina che solamente il Ministero può emettere, qualche foglio formale per rendere fruibile la giustizia che tutela la vita professionale di oltre un milione di “eroi”.

Comitato di Redazione
Servizio Redazionale.
RELATED ARTICLES

3 Commenti

Comments are closed.

Novità

© 2021 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2021 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Felice La Riccia, Lorisa Katra, Michela Ciavarella, Michelarcangelo Orlando, Francesca Ricci, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici PEC

Redazione Puglia: Via Renato Guttuso, 4 – Rignano Garganico (FG) – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394