Stop Violence: Infermieri si riuniscono a Genova per dire stop alla violenza. 7 crediti ECM gratis.
Stop Violence: Infermieri si riuniscono a Genova per dire stop alla violenza. 7 crediti ECM gratis.
Pubblicità

L’Ospedale di San Vito al Tagliamento (Pordenone) si è tinto di rosso. Un Paziente ha accoltellato per futili motivi una Infermiera, che è stata operata d’urgenza e che per fortuna non è in pericolo di vita.

La notizia sembra inventata, ma è pura realtà. L’uomo aveva probabilmente portato l’arma da casa. E’ accaduto nelle corsie dell’ospedale di San Vito al Tagliamento in provincia di Pordenone. Una infermiera di circa 50 anni, operante nell’ambito del dipartimento di salute mentale, è stata più accoltellata da un Assistito e poi operare d’urgenza. Ora non è in pericolo di vita.

Il fatto.

L’evento delittuoso è avvenuto ieri mattina durante il giro-visite. Il tutto è accaduto nel Centro di Salute Mentale, dove l’uomo era ricoverato. Nell’attesa dell’arrivo del medico il Paziente, senza motivi apparenti, ha inveito contro la donna, aggredendola e ferendola più volte gravemente. Immediati i soccorsi dei colleghi e del Servizio 118. L’Infermiera è stata subito condotta in sala operatoria ed operata in emergenza. Ora sta meglio, ma è sotto osservazione.

Dopo l’aggressione sono intervenuti sul posto i Carabinieri della locale caserma, ponendo immediatamente in arresto l’uomo (che è un paziente psichiatrico). Per lui l’accusa è di tentato omicidio.

La domanda.

Ora emergono alcuni dubbi. Come ha fatto l’uomo a dotarsi di un’arma tagliente? L’ha portata da casa. Eppure i protocolli della struttura solo piuttosto rigidi e non permettono simili errori. Qualcuno o il sistema sono andati in tilt e occorre rimediare affinché non si verifichino simili situazioni.

Alla collega tutta la solidarietà di AssoCareNews.it.