donna arrabbiata chiara infermiera telefono
Pubblicità

Chiara, Infermiera di emergenza: Da dicembre non vedo l’indennità di area e l’amministrazione non risponde a nessuna mail e al telefono.

Chiara, infermiera di area emergenza, protesta attraverso le nostre pagine aderendo alla campagna #segnalailfannullone.

“Cara redazione di AssoCareNews.it,

ieri pomeriggio mi sono trovata a leggere il vostro articolo dove chiedevate di segnalare pubblicamente le inadempienze di alcuni uffici amministrativi ed i danni relativi causati a noi colleghi.

L’ho trovato interessante anche perchè io sono un caso del genere.

Devo premettere che non vi dirò la mia azienda perchè effettivamente non conosco il motivo di questo disagio assoluto e non vorrei incappare in richiami disciplinari.

Dal 1 novembre lavoro in emergenza urgenza dopo il trasferimento dalla medicina. C’è un però, enorme!

L’indennità di quasi 250 euro non è ancora mai arrivata, nè nella busta di dicembre nè in quella di gennaio.

Da dopo Natale sto provando a scrivere PEC e chiamare i numeri di telefono e nessuno risponde.

Mi sono rivolta al direttore generale e dal suo ufficio mi hanno detto, in data 25 gennaio, che dovevo contattare il settore amministrativo. Ma secondo loro chi stavo già cercando di contattare? Il servizio mensa?

Ad ogni modo siamo in attesa che sant’antonio ci faccia questa grazia. Al momento ho mandato, credetemi, 3 mail normali più 12 PEC e chiamo quasi ogni giorno lavorativo feriale in orari di ufficio indicati sul sito. Anche dal centralino non sanno come fare per farmi parlare con loro, che non sono neanche nella stessa struttura.

Al momento ho lasciato 2 mesi di indennità, vediamo se a fine febbraio potrò riscuotere novembre, dicembre e gennaio.

Intanto questa iniziativa vostra potrebbe smuovere le acque proprio perchè non è una caccia alle streghe ma una protesta.

Spero pubblicherete questa lettera.

Chiara“.

1 COMMENT

Comments are closed.