histats.com
domenica, Giugno 13, 2021
Pubblicità
HomeConcorsi InfermieriAppunti Concorsi InfermieriAmpolla di Vater: che funzione ha e dove si trova l'ampolla epatopancreatica?

Ampolla di Vater: che funzione ha e dove si trova l’ampolla epatopancreatica?

Oggi parliamo di Ampolla di Vater, della sua ubicazione nel Corpo Umano e delle sue funzioni dell’ampolla epatopancreatica.

L’Ampolla di Vater, detta anche Ampolla Epatopancreatica, è ubicata nella regione della parete duodenale in cui sboccano il dotto coledoco (quello biliare principale, che veicola la bile) e il dotto di Wirsung (conosciuto anche come dotto pancreatico, in cui fluiscono i succhi pancreatici).

Come è fatto.

Quando parliamo di Ampolla di Vater parliamo di quella cavità del Corpo Umano in cui sboccano insieme il dotto coledoco e quello pancreatico, nella parete della parte discendente del duodeno.

Essa è rivestita essenzialmente da mucosa ed è avvolta da un anello muscolare detto sfintere di Oddi. Quest’ultimo controlla il passaggio delle secrezioni biliare e pancreatica.

Esami diagnostici prescritti dal Medico.

Il Medico di fiducia, in presenza di dubbi sul corretto funzionamento dell’ampolla di Vater, può prescrivere particolari indagini diagnostiche volte a verificare la presenza di eventuali anomalie.

Esse prevedono:

  • endoscopia duodenale;
  • colangiografia retrograda endoscopica, grazie a un sofisticato catetere munito di un sistema video-digitale, introdotto per bocca sino al duodeno.

Patologie dell’Ampolla di Vater: possibile sede di tumori o ostruzioni.

Il Medico di fiducia dopo i test diagnostici positivi effettuati in precedenza può sospettare la presenza di tumori, su cui occorrerà intervenire con tempestività.

A volte si può presentare ostruita e o parzialmente ostruita e non essere efficiente al 100%. Quasi sempre ad essere colpevole di ciò è un calcolo. In questo caso è possibile intervenire con la cosiddetta sfinterotomia, taglio chirurgico della sezione della mucosa e dello sfintere di Oddi, realizzata per via endoscopica o chirurgica. Tale procedura permette di estrarre i calcoli, analizzare i dotti per via radiologica, previa iniezione di un mezzo di contrasto, prelevare del succo biliare o pancreatico per l’esame biologico o batteriologico e drenare le vie biliari.

L’ampolla può essere sede di un tumore benigno o maligno chiamato l’ampulloma.

Lo studio di questa ampolla e del suo sfintere sono iniziati negli anni sessanta del secolo scorso e ha permesso di fare passi da giganti sia nella diagnosi sia nel trattamento delle problematiche relative (in special modo sulle patologie delle vie biliari e della litiasi).

Leggi anche:

Corpo Umano: viaggio all’interno di una macchina perfetta.

Redazione AssoCareNews.it
Redazione di AssoCareNews.it
RELATED ARTICLES

9 Commenti

Comments are closed.

Novità

© 2021 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2021 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Felice La Riccia, Lorisa Katra, Michela Ciavarella, Michelarcangelo Orlando, Francesca Ricci, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici PEC

Redazione Puglia: Via Renato Guttuso, 4 – Rignano Garganico (FG) – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394