oss
Pubblicità

La Federazione Migep e il sindacato SHC OSS spediti verso lo sciopero generale dell’8 ottobre 2020. Appello a tutte le organizzazioni di categoria: “venite assieme a noi in Piazza Montecitorio”.

La lettera di Shc OSS alle altre organizzazioni rappresentative degli Operatori Socio Sanitari.

Richiesta di partecipazione per Sciopero Nazionale OSS l’8 ottobre 2020 a Roma con ritrovo sotto Montecitorio alle ore 11,00.

La scrivente OS di categoria con la presente invita codeste associazioni e comitati di unirsi allo sciopero dell’8 ottobre, per manifestare in modo chiaro e fermo il disappunto in merito al mancato riconoscimento dell’OSS nell’area socio-sanitaria, art.5, comma 5, LEGGE 3/2018, sulle mancate assunzioni, aggiornamento professionale, scorrimento graduatorie, precariato, mancato riconoscimento del lavoro usurante, vittime di abusi di professione, mancati bonus covid 19.

La scrivente vuol condividere e mettere in evidenzia alle S.S.V.V. la contingenza attuale degli OSS sulle ultime dichiarazioni del Ministro della Salute attraverso lʼAvvocatura di Stato che indica che lʼoss “non rientrerà nellʼambito delle professioni socio sanitarie e resterà configurato nellʼambito degli operatori d’interesse sanitario con inquadramento economico, perché è sprovvisto delle caratteristiche della professione sanitaria in senso proprio, per mancanza di autonomia professionale, con funzioni accessorie strumentali e con una formazione di livello inferiore”.

La scrivente vuole stigmatizzare con forza quanto esposto e pone formale invito a tutte le Associazioni OSS e Comitati a unirsi allo Sciopero Nazionale dell’8 ottobre in un bacino di collaborazione che vede all’orizzonte un progetto ambizioso e che pone l’obiettivo nel focalizzare l’attenzione dei politici per manifestare in modo chiaro e fermo il disappunto.

NOI TUTTI dobbiamo unire le forze per far fronte comune a Roma per realizzare il chiaro mandato di lotta congiunta, dove le nostre segreterie di SHC Sardegna, Shc Puglia, comitati, hanno consegnato nelle mani un mandato che dobbiamo portare avanti fino in fondo, Sicuri che accogliete il nostro invito e la vostra volontà di aderire a un progetto storico straordinario per serrare la fila e organizzare qualcosa di unico, sino a ieri impensabile, per portare a Roma davanti ai palazzi del potere l’unione degli oss, “gli stati generali degli oss”, come preannunciato il14 di aprile in una nota di SHC OSS e la Federazione Migep.

Con l’auspicio che nel mese di ottobre sia il mese importante per gli oss in modo da essere in tanti a difendere quegli interessi contrattuali, un posto di lavoro, un ruolo, che sta a cuore a tutti, “#lanostralottanonsiferma” sarà il nostro motto, coesione e unità d’intenti, tutti uniti per cominciare a buttare le basi per creare finalmente un fronte monolitico degli interessi degli oss.

Certi del sostegno che attribuirete, rimaniamo in attesa di un Vostro celere riscontro entro il 16 settembre anche per ultimare la locandina con la Vostra partecipazione.

Porgiamo distinti saluti.

Per la segreteria Nazionale le Coordinatrici
Celii Sabina – Cristiana Pisano