Pubblicità

Regione ha formato 200 OSS ma l’Azienda mantiene contratto vecchio e li paga da Ausiliari. Forti proteste a Cosenza.

200 Operatori Socio Sanitari protestano portando simbolicamente i propri attestati al Commissario dell’Asp di Cosenza, che per tutta risposta non li vuole ricevere.

Succede in Calabria dove 200 OSS restano prigionieri del vecchio contratto di assunzione come ausiliari.

I fatti raccontano che la Regione li abbia voluti formare con Corsi OSS per riqualificare il personale. Così una decina di anni fa oltre 200 lavoratori dell’Asp si sono rimessi a studiare e hanno conseguito la qualifica.

10 anni dopo però sono ancora inquadrati dalla propria Azienda come ausiliari, seppur operanti sotto ogni aspetto secondo il proprio profilo conseguito.

E, inevitabilmente, lo stipendio rispetta il contratto in essere, pertanto ricevono lo stipendio da ausiliario, molto inferiore.

Adesso chiedono giustizia e la protesta è soltanto all’inizio.