Pubblicità

Susanna, Infermiera: CGIL, CISL e UIL, sulla Sanità Privata è tardi per scioperare. Chi prendete in giro?

Sanità Privata: riceviamo e pubblichiamo una missiva da parte di un’infermiera che lavora nel privato lombardo.

Gentile AssoCareNews.it,

vorrei condividere con i lettori lo scandalo della situazione del contratto della Sanità Privata.

Adesso l’Aris non ha recepito il contratto, portando i sindacati a dar sciopero.

Ma facendo un passo indietro, tutto sembra assurdo.

Sono 14 anni che il contratto non viene rinnovato, di cui almeno 2-3 di contrattazione.

Ci hanno fatto tesserare convincendoci che erano i paladini dei contratti, che tenevano a noi lavoratori. Io come gli altri, perchè lavoro in lombardia sotto Aris.

Poi il grande annuncio: contratto firmato, la gente in piazza a festeggiare, champagne che si aprivano e brindisi. Delegati sindcali portati in spalla manco alla liberazione.

Poi però la postilla: c’era da attendere ancora. Prima c’era il nodo dei contratti delle RSA sotto aris-aiop.

Poi tante parole e speranze e alla fine il contratto non recepito.

Ma possibile che soltanto adesso si incita allo sciopero?

Siamo stati mesi in stato di agitazione aspettando i comodi di Aris-Aiop.

In tutta Europa la gente sciopera PRIMA di firmare il contratto ed ottengono aumenti e migliorie.

Noi siamo in mano a chi aspetta, aspetta, aspetta. Tantissimi tavoli per arrivare a cosa?

Al momento poco più che chiacchiere.

Ovviamente straccio la tessera.

Susanna, Infermiera inca..ata.